Che tempo fa: Interactive Weather, l'abito che si adatta ad ogni cambiamento

interactive weather

Uno tra i luoghi comuni più ripetuti ai tempi del Global Warming è che non ci sono più le mezze stagione, e allora una non sa mai come vestirsi, visto che esce di casa che c'è il sole e torna zuppa come un pulcino, per poi riuscire la sera e sentirsi a Trieste sotto la bora sebbene sia certa di vivere a Roma. La tecnologia fa fronte a queste variazioni climatiche e per non rimanere indietro con le sue collezioni fisse p/e ed a/i, la moda le ha chiesto aiuto. Così nasce Interactive Wheater, una linea di abiti fatti apposta per cambiare a seconda di come cambia il tempo.

Valerie Lamontagne è una designer canadese che ha creato questa serie di abiti che riconoscono i fenomeni atmosferici ed interagiscono con essi, cambiando la propria forma. La collezione si chiama Peau d'ane ed è formata dall'abito del sole, da quello delle fasi lunari e da quello del cielo.

I fenomeni atmosferici interagiscono con gli abiti che reagiscono alla temperatura, alle radiazioni solari, ai raggi Uv, alla velocità del vento e all'umidità. Come? I 128 Led del vestito solare si illuminano a seconda dell'intensità della lice, mentre il vestito delle fasi lunare permette ai fiori si schiudersi a seconda della fase in cui si trova, mentre l'abito cielo ha ben 14 tasche che vibrano a seconda dell'intensità del vento. Benvenute nel futuro.

via | designboom

  • shares
  • Mail