Sempre di fretta, eh? Trucchi per ridurre lo stress

Non richiamate le amiche, vi accorgete all'ultimo minuto che c'era quella cosa importantissima da fare e siete sempre stressate perché c'è qualcosa di impellente che reclama attenzione.

Sul blog della psichiatra Gail Saltz leggo oggi un interessante entrata sul tema classico del rimandare.

Il punto è che quando procrastiniamo non lo facciamo per pigrizia, come comunemente si pensa, ma soprattutto per la paura di fallire. E cosa peggiore scopro ora che le "procrastinatrici" soffrono maggiormente di problemi di salute legati allo stress.

Che fare allora? Non sarà la soluzione miracolosa, ma Gail Saltz ha buttato giù 5 trucchi che magari possono aiutarvi e che ho rielaborato per voi nel seguito del post:

  • Stabilire liste di priorità
  • Se tutto vi pare importantissimo, vi sentirete sopraffatte dai doveri. Avrete una sensazione di paura tipo "mio dio non riuscirò mai a fare tutto". E non saprete in ogni caso da dove cominciare, visto che tutto è importante allo stesso modo. Scrivere una lista delle cose da fare dalla più importante alla meno importante vi aiuterà a sapere da dove cominciare e a placare l'ansia.

  • Falsi miti
  • Credete davvero di lavorare meglio sotto pressione? Provate a vedere la differenza completando un lavoro all'ultimo minuto e facendo invece un lavoro simile ma con più tempo a disposizione. Un'altra piccola bugia tipo che ci raccontiamo è quella del "non so fare questa cosa" e quindi rinunciamo a priori. Oppure ci prefiggiamo come obiettivo la perfezione. Eh certo! Se aspiriamo a tanto nessun lavoro sarà mai completato. Meglio un lavoro imperfetto, che un lavoro non fatto per nulla.

  • Controllate il vostro lato impulsivo
  • Un corollario comportamentale dei rimandatari è tipicamente quello di saltellare da un attività all'altra, senza poi portarne a termine nessuna. Freeeenate, e tornate indietro un passo. Finite quello che stavate facendo. Vedrete che vi darà un senso di piacevole rilassamento fare una cosa alla volta.

  • Le vecchie abitudini sono dure a morire
  • Se il vostro approccio alla vita è sempre stato rimandatario, non sarà facile cambiare le vostre abitudini. Anche se i compiti qui sopra vi sembreranno banali, metterli in pratica potrebbe non essere una cosa immediata. Però senza fare tutto insieme, aggiungendone uno a settimana ad esempio, potreste raggiungere degli ottimi risultati. E poi è vero, pensateci bene, sono cose così difficili da imparare?

    • shares
    • Mail