I rimedi naturali per le gambe gonfie più efficaci

Come abbiamo già visto, le gambe gonfie sono un disturbo che, purtroppo, colpisce moltissime donne: è un fenomeno legato al cattivo funzionamento dell’apparato circolatorio periferico, che è causato o dal troppo caldo o per altri motivi: il sovrappeso, uno stile di vita troppo sedentario o, al contrario, un lavoro che ci costringe tutto il giorno in piedi, ferme e magari utilizzando scarpe con tacchi troppo alti.

Esistono molti rimedi naturali per contrastare questo problema, e oggi ve ne consigliamo alcuni tra i più efficaci. Cominciamo affidandoci alle risorse della fitoterapia, e troviamo ippocastano (Aesculus hippocastanum), vite rossa (Vitis vinifera) e pungitopo o rusco (Ruscus aculeatus): piante che esplicano un’azione vasotonica, angioprotettiva e antiedemigena. Il ginkgo (Ginkgo biloba), poi, è un efficace antiossidante e migliora il microcircolo inibendo l’aggregazione delle piastrine.

Per avere una risposta più rapida e decisa da questi rimedi naturali, è opportuno l’utilizzo sinergico per alcuni mesi di compresse (1-2 al giorno) e di creme o gel locali, da applicare mattina e sera con massaggi lenti dal basso verso l’alto. In entrambe le formulazioni si ritrovano in genere associate più erbe tra quelle citate, talvolta insieme ad altre ancora, dalle analoghe proprietà.

Integratori di vitamina C, meglio se contenenti anche flavonoidi (quercetina, rutina, esperidina), hanno un effetto benefico sulla resistenza delle pareti venose. Scegliete compresse da almeno 500 milligrammi, da assumere per tutta l’estate.

Un ruolo di primo piano, come sempre, lo svolge l’alimentazione. Spesso a peggiorare la situazione concorrono cibi ricchi di sale, che notoriamente promuove la ritenzione idrica. Abbondate invece con alimenti ad alto contenuto di potassio, che facilitano la diuresi, stimolando l’eliminazione dei liquidi in eccesso. Rinforzano e preservano l’elasticità delle vene tutti i frutti di bosco: in primis mirtilli, ma anche more, ribes, lamponi. Se poi non vi disturba il sapore, non trascurate aglio e cipolla che, grazie alle concentrazioni di rutina, aiutano a fluidificare il sangue e a prevenire la formazioni di coaguli.

L’attività fisica è un efficace rimedio a costo zero contro le gambe gonfie e pesanti. La cattiva circolazione e il ristagno venoso sono infatti figli di due eccessi: la vita sedentaria e le troppe ore trascorse in piedi. E’ utile quindi dedicare al movimento almeno 30 minuti consecutivi al giorno, prediligendo attività aerobiche (passeggiata veloce, corsa, nuoto, bicicletta, step). Se invece si è costretti a stare in piedi a lungo, più o meno immobili, il consiglio è di alzarsi sulle punte ogni tanto: il gioco tra contrazione e rilassamento muscolare facilita il flusso circolatorio.

Ci sono poi piccole norme di comportamento, da seguire non certo solo d'estate, ma anche nel resto dell’anno, a scopo preventivo:

    evitare abiti stretti e calzature che comprimono i polpacci
    riservare i tacchi alti alle occasioni speciali;
    abolire i bagni troppo caldi
    tenere sotto controllo il peso
    quando possibile, sdraiarsi appoggiando i piedi ad un cuscino, in modo che siano sollevati di circa 15 centimetri dal resto del corpo, per favorire il ritorno del sangue al cuore
    coccolare le gambe con una doccia quotidiana che alterni acqua tiepida e acqua fredda
    risolvere la stitichezza, che è in grado di aggravare le difficoltà circolatorie degli arti inferiori.

Ancora una volta abbiamo a disposizione soluzioni semplici e a buon mercato. Non lasciate che sia la pigrizia a congiurare contro la salute, e la bellezza, delle vostre gambe.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail