Come scoprire un tradimento? Ecco i segnali da non sottovalutare


Ci sono persone che sostengono di non essersi mai accorte di nulla. Il tradimento si consumava sotto i loro occhi, magari nel loro letto. Come mai? Ovviamente il non voler vedere a volte ha effetti collaterali sulla coppia davvero tremendi. L’infedeltà di solito si può classificare in due situazioni tipo: quella provocata da traditore seriale, probabilmente neanche troppo innamorato, e il partner che si ritrova a sbagliare perché sta vivendo una relazione piena di problemi.

Quest’osservazione non è un modo per caricare la vittima del tradimento di una colpa, ma semplicemente per sostenere che forse guardando bene nel proprio rapporto è possibile capire o accorgersi dei cambiamenti del proprio compagno. Il primo segnale è la mancanza d’interesse. Quando lui o lei sembrano poco interessanti a condividere il loro tempo con il coniuge, quando uno dei due è sempre distratto o è scostante forse è necessario iniziare a porsi e a porgere delle domande.

Ci sono i comportamenti tipo: i ritardi, le telefonate appartate, i continui sms, gli improvvisi viaggi di lavoro o gli appuntamenti mancati per qualche strano imprevisto. Esistono poi i maniaci dell’aspetto: chi trova un amante, ritrova anche un po’ di autostima. Ci sono uomini e donne che iniziano a curarsi in modo maniacale l’aspetto e anche il look.

Sono solo piccole cose, ma a volte sono più evidenti di un estratto conto con gioielli costosi o le spese di una vacanza al mare. È importante, comunque, curare di più la propria relazione, non trascurarsi, non darsi mai per scontati. Basta un attimo per veder naufragare un rapporto, basta dimenticarsi che l’altro non è solo il partner, ma il nostro amante.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail