"Leonardo, treee-no, treeee-no!", riuscire a pensare come un genio

Leonardo da Vinci è stato un genio del Rinascimento italiano. Un vanto indiscusso non solo per l'Italia ma per l'umanità tutta, emblema delle piene potenzialità dell'ingegno, raro esempio in cui la scintilla del divino si fonde con la nostra miserevole natura umana.

E allora non pensate che sarebbe utile provare - almeno - a pensare come lui?

Ci avevano già provato Roberto Benigni e Massimo Troisi in "Non ci resta che piangere", mitico film del 1984, quando in un dialogo surreale con il genio tentavano di spiegargli il gioco del tresette, della scopa, e come costruire un treno a vapore che corresse su due pezzi di ferro lunghi lunghi lunghi... Probabilmente, non riuscivano a rapportarsi con cotanto senno perchè sbagliavano il metodo di ragionamento. Oggi, se avessimo noi la possibilità di tornare indietro nel tempo, potremmo ovviare a quel misunderstanding frequentando un corso che insegna a pensare come Leonardo. Incredibile, ma vero, si chiama How to think like Leonardo da Vinci.

E' uno dei corsi gratuiti on-line del sito femminile iVillage . Nella prima lezione, tratta dal libro di Michael J. Gelb, How to Think like Leonardo da Vinci: Seven Steps to Everyday Genius verranno evidenziati i 7 principi basilari del Leonardo-pensiero, che verranno ripresi uno per uno nelle successive 7 lezioni.

Ovviamente a fine corso non rilasciano il brevetto di genio, ma secondo me si possono trovare spunti interessanti per migliorare il proprio potenziale sia nel rapporto con gli altri, che nel lavoro e nella vita di tutti i giorni.

Unico prerequisito richiesto per partecipare al corso è quello di voler sviluppare la propria genialità, e parlando di genialità un quesito mi sorge spontaneo: ma nove per nove, farà ottantuno?

  • shares
  • Mail