Una manicure duratura grazie ad alcuni semplici accorgimenti

Le mani parlano di noi, ecco perché ci piace tenerle belle e curate, grazie anche alla competenza dei professionisti dei saloni di bellezza che ci aiutano a mantenerle perfette. Tuttavia, per avere una manicure duratura, che resiste a lungo dopo il tocco sapiente degli esperti, basta seguire alcuni semplici accorgimenti che ci aiutano ad avere delle bellissime mani di fata.

In primis bisogna ricordare che ogni stagione dà i suoi problemi, soprattutto quella invernale, che col freddo secco attenta al benessere delle nostre mani. Il segreto per non farle screpolare, indebolire o spaccare è mantenerle morbide e nutrite, proteggendole con guanti e idratandole con creme specifiche. Se le mani sono in forma, sarà più facile mantenere belle e sane anche le unghie e lo smalto.

A tal proposito, uno scrub settimanale, fatto con un semplice spazzolino da denti e un po' di dentifricio sbiancante, insistendo con le setole sulla zona delle cuticole e sotto le unghie, aiuta sia l'igiene sia la bellezza delle dita. Dopo aver strofinato basta sciacquare a lungo con acqua tiepida per eliminare i residui di prodotto e idratare con una buona crema o meglio ancora con olio di mandorle, che è anche ottimo per risolvere il problema delle pellicine.

Quando poi decidiamo di optare per una manicure totalmente fai da te, dobbiamo ricordare che se abbiamo in programma una nail art casalinga, non dobbiamo cedere all'improvvisazione, ma fare le cose a regola d'arte. Sbaglia chi sostiene che le mani vadano messe a bagno nell'acqua calda prima di limarle e smaltarle. L'unghia, a contatto con il calore, tende a dilatarsi per poi tornare alla sua forma normale con il freddo. Se non vogliamo che lo smalto faccia crack prima del previsto, evitiamo di lasciare ammollo le dita in liquidi caldi o se proprio il calore ci serve per cuticole e pellicine, almeno aspettiamo una mezz'ora prima di decorare le unghie.

Attenzione per la stessa ragione anche all'effetto delle lampade UV che seccano prima colle e smalti ma che per paradosso fanno durare di meno la nail art. Se possiamo, facciamo asciugare i prodotti naturalmente oppure utilizziamo essiccatori a getti di aria fredda. Per le successive 12/24 ore laviamoci con acqua fresca, in modo da consentire allo smalto di polimerizzarsi bene e durare più a lungo.

Altro trucco è quello di usare una base rinforzante trasparente e un top coat che proteggano il colore e non lo lascino rovinare facilmente. La base aiuterà anche la superficie dell'unghia a non entrare in contatto con alcune sostanze non salubri presenti negli smalti colorati, mentre il top coat farà in modo di creare uno strato superficiale protettivo del colore che impedirà scheggiature prima del tempo. Per nettare le punte preferiamo poi la limetta di cartone a quella metallica, che risulta troppo aggressiva.

In ultimo, usiamo sempre saponi neutri per lavarci le mani, magari arricchiti di sostanze idratanti naturali, come karité, jojoba e argan e non esageriamo nello strofinare. Appena sentiamo che la pelle è più secca del solito passiamo un generoso strato di crema: le nostre mani saranno belle e sane, a prova di baciamano.

Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail