Il matrimonio uccide l'amore?

coppiaNon è troppo difficile da credere, anche se per fortuna non è sempre così (o non lo si ammette a se stessi prima che agli altri): il matrimonio uccide l’amore. Non serviva la ratifica della scienza, basta l’esperienza empirica a dimostrarlo: un’occhiata alle riviste, un orecchio prestato alle discussioni tra amici, un rapido esame della vostra relazione sentimentale vi mostreranno che effettivamente dopo il matrimonio qualcosa va perduto.

Sia colpa della routine o dei problemi che seguono – dai figli alla casa al lavoro – pare che le coppie sposate siano assai meno soddisfatte della propria relazione rispetto a quelle non sposate. Nella definizione di matrimonio va inclusa anche qualunque relazione stabile per preveda una convivenza. Insomma, a stare insieme giorno dopo giorno ci si abitua e si perde in verve.

Ci si diverte molto di più senza il vincolo matrimoniale, anche se il lavoro dà grane e i problemi quotidiani restano gli stessi di chi è sposato. La relazione viene vissuta non come parte della propria vita piena di impegni ma come un’evasione. Cartina di tornasole è ovviamente il sesso: diventa molto meno importante in una relazione tra marito e moglie. Ma perché? Domanda da un milione di dollari. Avete una risposta da condividere con noi?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail