Mantenere idratata la pelle del corpo durante la stagione fredda

Vi avevamo già dato alcuni suggerimenti per mantenere morbide e nutrite le mani quando fa freddo, in quanto sono parti del corpo particolarmente esposte alle intemperie. Tuttavia, anche la pelle delle zone più coperte, durante l'inverno, risente ugualmente dello stress stagionale ed esige una particolare cura per restare sana e idratata.

Partiamo dal cuoio capelluto, che a causa di freddo, pioggia e neve (ma anche dell'uso di cappelli e fasce) risulta una delle aree più sofferenti. Visto che il gelo tende a seccare la cute, dando anche origine a problemi di forfora, è necessario nutrirla con prodotti specifici, non grassi e non aggressivi (bocciati quelli a base di Soidium Laureth Sulfate), ma dotati di un buon potere idratante. Non rinunciamo una volta a settimana ad impacchi nutrienti per cute e capelli a base di miele, tuorli d'uovo e olio d'oliva, mescolati in parti uguali. Basta tenere in posa il composto per mezz'oretta e poi lavare come di consueto.

Per busto, braccia e gambe il trucco per mantenerle belle e idratate è di evitare lunghi bagni caldi che rovinano la pelle. Per la stessa ragione è meglio preferire saponi delicati, possibilmente bio, che abbiano un leggero potere nutriente. Diamo la precedenza alle saponette pure piuttosto che ai docciaschiuma liquidi, che per mantenersi intatti nel tempo sono arricchiti con conservanti e sostanze chimiche.

Concludiamo il rituale di igiene e bellezza con oli idratanti o creme, spalmandoli generosamente su tutto il corpo. I lavaggi tendono a eliminare il film protettivo dell'epidermide, lasciandola più debole difronte agli attacchi esterni. Ripristinare lo status epidermico con prodotti mirati, protegge la pelle e la lascia più bella. Oltre a burro di karité, olio di mandorle e jojoba, olio di argan, per un effetto profondo, possiamo usare gel di aloe pura, che penetra tutti gli strati del derma e migliora la pelle "dall'interno".

Ma parliamo del viso che, assieme alle mani, è sempre ben esposto ad ogni variazione di temperatura. Ricordiamoci che ci sono gesti di bellezza quotidiani che è bene seguire se si vuole mantenere il musetto luminoso e giovane: pulizia con prodotti adatti al nostro tipo di pelle, uso quotidiano di creme idratanti, esfoliazione una tantum seguita da tonico restitutivo e crema. In più, non dimentichiamoci che durante l'inverno, il trucco ci viene in aiuto per proteggere il viso. Fondotinta e creme colorate schermano la pelle da smog e agenti irritanti, poi la sera basta una salvietta struccante per buttare tutto via.

In ultimo, parliamo dei nostri bei piedini, spesso e volentieri trascurati. Come per il resto del corpo, anche i piedi necessitano di cure specifiche, soprattutto nelle zone critiche, come ad esempio i talloni, che tendono a screpolarsi e spaccarsi facilmente. L'igiene innanzi tutto, quindi via libera a lavaggi e pediluvi di pochi minuti con oli essenziali, seguiti da massaggi con creme e fluidi nutrienti prima di andare a letto. Preferiamo poi calze di fibre naturali, come il cotone (anche felpato va bene) e limitiamo invece il nylon e il poliestere, che sfregano e irritano la pelle.

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail