Come lavare i reggiseni e conservarli a lungo

I nostri preziosi per poter lavare i nostri reggiseni senza rovinarli.

Come si lavano i reggiseni? Sono un indumento intimo molto delicato: se non vengono lavati e asciugati a dovere rischiamo di rovinarli e con quello che costano è davvero un gran peccato. Il rischio più grande è quello di sformare le coppe, ma non dimentichiamo che un cattivo lavaggio ci può portare a rovinare anche le spalline e le bretelline, senza dimenticare il tessuto, il pizzo, i ricami e le decorazioni eventualmente presenti nel modello di reggiseno.

I reggiseni, come tutti i capi delicati, andrebbero lavati a mano: la lavatrice andrebbe limitata e usata con estrema. Anche i lavaggi delicati possono danneggiare i nostri reggiseni, soprattutto se li laviamo con altri capi che possono stingere o rovinarli con bottoni e cerniere.

Nella nostra galleria di immagini, dunque, vi diamo i nostri più preziosi consigli per non rovinare i vostri reggiseni, lavandoli al meglio.

Passare le coppe e le bretelle del reggiseno con una saponetta di Marsiglia, poi mettere il reggiseno a bagno in acqua tiepida con un po' di detersivo per capi delicati, strofinare più volte. Lasciare a bagno per una notte intera, sciacquare ed avvolgere il capo in un asciugamano prima di stenderlo. Trovate qui un video con tutti i passaggi consigliati da Lindsey.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail