Preparare la graffe tradizionale con la ricetta di Pinkblog


La ricetta della graffe fa parte della tradizione della cucina napoletana. Sono frittelle che si preparano durante tutto il periodo del Carnevale ma che ormai si trovano quasi tutto l’anno nei bar e nelle pasticcerie e si possono accompagnare ad un buon caffè o ad un cappuccino. Vediamo insieme come fare in casa le graffe.

Ingredienti

  • 500 gr di farina
  • 3 uova
  • 100 gr di burro
  • 60 gr di zucchero
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1 limone biologico
  • 1 cubetto di lievito di birra (25 gr)
  • 300 gr di patate
  • 8 gr di sale
  • 120 ml di latte
  • Zucchero semolato per decorare
  • Olio per friggere

Preparazione
La prima cosa da fare è lessare le patate per circa 30 – 35 minuti, dipende dalla loro grandezza, devono essere morbide ma non sfatte, poi le sbucciate e le schiacciate bene il passaverdure. Sciogliete il lievito di birra nel latte tiepido, mescolate bene per farlo sciogliere, poi aggiungete circa 150 gr di farina, mescolate con un cucchiaio e fate lievitare per circa 40 minuti.

Aggiungete la scorza grattugiata del limone, lo zucchero, il miele, le patate e il sale e cominciate mescolare. Unite quindi le uova e poi la farina rimasta, impastate bene e a lungo fino ad avere un composto omogeneo. A questo punto potete cominciare ad incorporare il burro a pomata poco per volta, in modo da non sciogliere l’impasto. Formate una palla, mettetela in una ciotola leggermente oliata e coprite con la pellicola, fate lievitare fino al raddoppio, per circa 2 ore.

Prendete il vostro impasto, stendetelo con il mattarello e poi formate dei dischetti, al centro di ognuno fate un altro disco piccolino, poi mettete le graffe su una teglia coperta di carta da forno, copritele con la pellicola e fate lievitare ancora un’oretta. Friggete le graffe in abbondante olio caldo fino alla doratura e poi scolatele sulla carta da cucina, passatele nello zucchero semolato. Servite le graffe ben calde.

Foto| Un dejeuner de soleil

  • shares
  • Mail