Femidom: il preservativo al femminile

femidom profilattico femminile

E' da marzo che la Lila ne parla e qui su Pink vi segnaliamo volentieri questa interessante invenzione: un preservativo per donne, il Femidom. Sul sito troverete anche le istruzioni per l'uso ben illustrate.

Trattasi di una guaina super sottile, inodore, antiallergica e resistentissima che fodera letteralmente la vagina, proteggendo anche i genitali esterni. Una barriera totale e completa da qualsiasi trasmissione di malattia, nonchè da gravidanze indesiderate. Inoltre, poichè sottile e impalpabile, assicura una naturalezza totale e piacevole del rapporto: insomma, non intralcia. Può essere inserito già 8 ore prima del rapporto, è adatto a lubifricanti a base di olio e a base di acqua e va bene anche per i rapporti anali.

Una grande e importante svolta, che permette alle donne di avere più autonomia nella scelta della protezione da utilizzare. E' sicuramente impegnativo (e non ha un gran bell'aspetto, sembra un sacchetto)e per applicarlo è necessaria una certa dimestichezza col proprio corpo. In questa informativa in formato pdf c'è la testimonianza di chi l'ha provato: hanno in maggioranza un parere positivo a riguardo: è una sicurezza in più (soprattutto per le coppie sierodiscordanti) e una "incombenza" in meno per gli uomini, che senza il pensiero di indossare il condom rischiano meno la "défaillance". Chi invece non lo trova comodissimo lamenta il fatto che l'anello interno che sostiene il femidom all'altezza della cervice si "senta" eccome. L'uomo lo avverte nella penetrazione, così come sente di più la sensazione "plasticosa".

Personalmente ritengo che l'idea sia ottima e che vada provata, ma obiettivamente bisogna applicarcisi, e non desistere al primo tentativo. L'ingombro, la forma e quella sensazione che solo alla vista, molto più del preservativo, dà di corpo estraneo, sono ostacoli ancora abbastanza importanti. Ma è una scelta più che ci viene data per proteggerci. Se qualcuna fra le nostre lettrici lo avesse provato, può scrivere nei commenti che ne pensa?

  • shares
  • Mail