Balsamo per capelli: ma quanto a lungo va tenuto in testa?

balsamoSe utilizzate il balsamo come detergente per realizzare il CoWash di cui vi abbiamo già parlato il tempo di posa cresce esponenzialmente, ma per chi lo usa solo come impacco dopo shampoo per districare i capelli e ammorbidirli il dubbio rimane: ma quanto a lungo va tenuto in testa perché sia efficace ma non appesantisca i capelli diventando difficile da risciacquare?

In realtà il balsamo non nasce come impacco ma solo come ammorbidente e dunque non necessita di veri tempi di posa perché basta spargerlo tra i capelli in modo che faccia il suo dovere e poi sciacquare via tutto l’eccesso che non serve a condizionare i fusti dei capelli. Il marketing però ci sguazza e ci propina balsami senza risciacquo – efficacissimi, sì, ma pesanti – oppure balsami talmente liquidi da essere quasi inutili o zeppi di ingredienti non necessari allo scopo, che però aggiungono tanta scenografia.

Il problema è: se sui capelli vogliamo vedere risultati quella scenografia ci serve. Ma c’è bisogno di bombardarci di promesse fatue che offrono balsami ristrutturanti, ridensificanti, vitaminici e chissà che altro – con tempi di posa per fare “penetrare i principi” che in verità non servono affatto? Insomma, risparmiate quei dieci minuti di posa, perché il balsamo agisce istantaneamente all’applicazione: risciacquate e non ci pensate più.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail