Come creare i vestiti di Carnevale ispirandosi alle maschere tradizionali

vestiti di Carnevale maschere tradizionali

Le maschere tradizionali possono essere sempre un ottimo punto di partenzza per creare i vestiti di Carnevale che andremo ad indossare in occasione delle feste che abbiamo organizzato o alle quali abbiamo intenzione di partecipare. Il nostro paese, poi, è uno dei più ricchi di maschere tradizionali legate a questa bellissima celebrazione.

Per creare i nostri vestiti di Carnevale ci possiamo ispirare alle maschere che hanno fatto la storia della festa in Italia, con tutti i personaggi tipici delle varie regioni (da Arlecchino a Pulcinella, passando per Brighella, Pantalone, solo per citarne qualcuno) oppure con i bellissimi personaggi che affollano ogni anno il Carnevale di Venezia, il più bello del mondo.

Nel creare i nostri vestiti di Carnevale possiamo, ad esempio, trarre ispirazione dal costume di Pierrot, un classico della festa, che è realizzato semplicemente con un completo casacca-pantalone bianco con dettagli neri. Oppure possiamo sfogare la nostra creatività e la nostra voglia di patchwork con il costume di Arlecchino, un altro travestimento tradizionale del nostro paese, che piace a grandi e piccini: ci basterà cucire insieme tanti pezzi di stoffa colorata, di dimensioni e forme diverse, e il vestito di Carnevale fai da te è pronto.

Tra le maschere tradizionali del Carnevale, poi, abbiamo anche quelle bellissime ed eleganti della grande festa di Venezia, che sono già un po' più complicate, anche se il leit motiv è sempre lo stesso: abiti dallo stile barocco, a volte anche molto ingombranti, dai colori intensi, con decorazioni preziose dorate o argentate, e con maschere che trasformano il volto di chi le indossa in visi di porcellana (potete anche truccarvi con un fondo bianco se non volete indossare delle maschere). E mi raccomando con i cappelli, esagerati, con piume e dettagli preziosi, come se foste davvero un nobile veneziano!

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail