I dessert di S. Valentino ipocalorici per festeggiare senza sensi di colpa

Fra un paio di settimane arriva la festa tanto attesa dalle coppie in vena di romanticherie: S. Valentino, il celebre giorno dedicato agli innamorati di tutto il mondo. Se fiori e qualche cioccolatino vi sembrano poco, ma una torta mimosa o una sacher vi paiono deleterie per la silhouette vostra e del consorte, forse potete provare alcune gustose ricette di dessert ipocalorici ma di sicuro effetto. Così ben venga il gusto ma senza sensi di colpa.

Iniziamo con dei simil diplomatici di cheesecake al cioccolato. Se per i pasticcini tradizionali fatti di sfoglia, pan di spagna bagnato di Alchermes e crema pasticcera superiamo le 400Kcal a porzione, per la variante che vi suggeriamo (che è anche cioccolatosa!) restiamo sotto le 200. Servono: 300gr di biscotti al cioccolato nero, 70gr di margarina vegetale fusa, 600gr di formaggio tipo Philadelphia, 1 tazza di zucchero, 1 cucchiaio di amido di mais, 3 uova, 200gr di panna acida light, 1 tavoletta di cioccolato bianco, 1 tavoletta di cioccolato al latte, 1 tavoletta di cioccolato fondente, cacao amaro.

Si fa la base tritando i biscotti, unendoli al burro fuso e foderando uno stampo rettangolare di alluminio. Il tutto andrà messo in frigorifero per almeno mezz'ora. Intanto si prepara la crema, sbattendo il formaggio con zucchero e amido di mais. Quando è liscia si aggiungono, sempre mescolando, una alla volta le uova e la panna e si divide l'impasto in tre parti uguali. A ciascuna di esse si versa un tipo di cioccolato, che avremo precedentemente sciolto a bagnomaria e si inizia a farcire la base, partendo dalla crema bianca, poi quella al latte e infine quella fondente. Si cuoce in forno per 45min, si fa freddare e poi si rimette in frigo per 3 ore almeno. Infine si taglia a quadrotti e si spolvera con cacao amaro.

E visto che i frutti rossi sono sempre sfiziosissimi, perché non servire una dolce torta ai mirtilli e lamponi? Una fetta ci costa solo 170Kcal! Servono: 150gr di burro ammorbidito, 300gr di zucchero, 2 cucchiaini di lievito in polvere, 2 cucchiaini di estratto di vaniglia puro, 4 uova, 300gr di farina, 1 bicchiere di latte, la scorza grattugiata di mezzo limone, 1 tazza di lamponi, 1 tazza di mirtilli, zucchero a velo per decorare. Iniziamo preriscaldando il forno a 180° C.

In una ciotola sbattiamo per 3-4 minuti con il frullino elettrico il burro, lo zucchero, il lievito e l'estratto di vaniglia. Aggiungiamo poi le uova una alla volta, facendo in modo che ciascuna sia ben incorporata prima di mettere la successiva. Mettiamo la farina a cucchiaiate, alternandola con il latte e infine aggiungiamo le scorze di limone. Versiamo in uno stampo imburrato e infarinato e copriamo coi frutti di bosco. Cuociamo per una mezz'ora o fino a che il dolce non sarà ben cotto. Poi lasciamo freddare e guarniamo con lo zucchero a velo.

E che ne dite di uno sfizioso sorbetto alla papaya, dal gusto esotico e avvolgente? Solo 80Kcal a porzione. Per farlo servono: 1 banana tagliata a fette, 1 papaya e mezza fatta a pezzetti, 2 pesche noci piccole fatte a pezzetti, 2 cucchiai di acqua, 1 cucchiaio di succo di limone spremuto di fresco. Il procedimento è molto semplice e veloce e prevede tempi un po' lunghetti solo per il congelamento.

La frutta tagliata va disposta su un foglio di carta frigo, arrotolata e messa nel freezer per 2-3 ore. Dopo di che va messa nel frullatore con il succo di limone e il cucchiaio di acqua e frullata fino a che il composto non è ben liscio e omogeneo. Si può servire subito, decorato in coppa con pezzetti di papaya, oppure tenuto nel congelatore fino a una mezz'ora prima di servire. Magari accompagnate il tutto con fragole immerse nel cioccolato fuso: viste le poche calorie di questo sorbetto potete anche concedervi un'altra dolce e romantica chicca alimentare, no?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail