I consigli per la depilazione di gambe, inguine e ascelle

"Chi bella vuole apparire, un po' di pene deve soffrire", il proverbio recita così e una delle pene di noi donne sono gli strappi netti e decisi dell'estetista quando siamo in sessione depilazione.

Eliminare i peli superflui è obbligatorio, anche se siete bionde sì. La peluria non è mai bella da vedere e nemmeno da toccare su una donna. Quindi dedicate almeno mezz'ora ogni 2/3 settimane per la depilazione nelle zone classiche, che sono gambe, inguine e ascelle.

Una prima grande considerazione è d'obbligo: depilazione ed epilazione indicano due operazioni diverse, la prima (la depilazione) taglia il pelo alla base, mentre la seconda (l'epilazione) rimuove il pelo alla radice. Diversa l'azione, diversa sarà la durata di gambe lisce e setose: nel caso della depilazione infatti, la pelle liscia potrà durare al massimo cinque giorni, nel caso dell'epilazione invece almeno il doppio, quindi circa dieci giorni.

Prima di effettuare la vostra depilazione o epilazione, almeno un paio di giorni abbiate cura di fare uno scrub in tutto il corpo insistendo nelle zone che verranno tratte dalla ceretta. Effettuare uno scrub in tutto il corpo almeno una volta a settimana, che dobbiate o meno fare la ceretta, è una ottima abitudine.

Le gambe: rimuovere i peli delle gambe è una sofferenza, ci siamo passate tutte e continuiamo a passarci. Nel periodo estivo poi è ancora peggio, indossando shorts, pantaloni corti, gonne corte e vestitini bisogna cercare di essere sempre impeccabili. Effettuato lo scrub, che rimuoverà le cellule morte ed eventuali peli sottopelle, potete iniziare.

Se preferite non affidarvi all'estetista, potete procedere anche da sole a casa, per esempio effettuando un'epilazione con la ceretta stessa se avete una buona manualità, in alternativa potete procedere con una depilazione attraverso il rasoio o la crema depilatoria, che sono metodi indolore e più veloci. Ciò che cambia come abbiamo detto, è la durata della pelle liscia.

Un'altra zona che di solito si depila è quella delle ascelle, molto delicata nella quale purtroppo la crescita pilifera è davvero velocissima. In questa zona, i peli sono spessi e resistenti, quindi vista l'elevata sensibilità e resistenza, il metodo migliore è sicuramente il rasoio. Potete anche scegliere di procedere con la stessa ceretta, ma è davvero un rischio, poiché la zona essendo così delicata potrebbe incorrere in spiacevoli irritazioni dovute a degli strappi fatti male.

Concludiamo con la zona più temuta da tutte le donna: l'inguine. Il primo consiglio è sicuramente quello di non provvedere da sole nell'epilazione di questa zona, è davvero pericolosa e la zona è davvero super sensibile. La ceretta è il metodo migliore, ma la zona deve essere trattata da una mano davvero esperta, che sappia stendere la cera in quantità opportune e tirare le strisce in modo deciso e veloce.

Foto | Pinterest @Tendybox

  • shares
  • Mail