La ricetta originale dei cenci di Carnevale


I cenci di Carnevale sono dei dolci, molto simili alle chiacchiere, buonissimi e fragranti che fanno parte della tradizione della cucina toscana. La ricetta ha origini molto antiche, pare che risalga addirittura ai Romani, nel periodo in cui noi oggi festeggiamo il Carnevale, loro preparavano i “frictilia” ovvero delle leccornie fritte nel grasso di maiale.

I cenci si possono preparare in casa molto facilmente, rispetto alle chiacchiere qui troviamo scorza di arance e limoni, lievito e un po’ di vinsanto.

Ingredienti

  • 500 grammi di farina
  • 2 uova intere e 1 tuorlo
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 50 grammi di burro
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1 bicchierino di vin santo o altro liquore per dolci
  • scorza di 1 limone
  • Scorza di 1 arancia
  • 1 cucchiaino bicarbonato o di lievito per dolci
  • olio per friggere
  • zucchero a velo per guarnire

Preparazione
In una ciotola mettete le uova intere e il tuorlo, aggiungete lo zucchero, il sale e il burro fuso e raffreddato, mescolate bene con un cucchiaio di legno o una frusta elettrica. Aggiungete la scorza grattata dell’arancia e del limone, il vinsanto e la farina, infine unite il lievito oppure il bicarbonato. Impastate benissimo tutti gli ingredienti fino ad avere un impasto liscio e morbido. Avvolgete l’impasto con la pellicola trasparente e fatelo riposare per 30 minuti.

A questo punto dovete tirare la sfoglia, potete farlo con il mattarello oppure con la macchina per la pasta, fate delle sfoglie molto sottili, poi tagliate l’impasto con una rotella dentellata e formate delle strisce larghe circa 3 dita e lunghe circa 6.

Friggete i cenci, pochi per volta, nell’olio bollente portato a temperatura, per controllare la temperatura potete friggere un ritaglio di pasta. La cottura deve essere breve, circa 30 secondi per lato. Prelevate i cenci con un mestolo forato, poi fateli scolare sulla carta da cucina per eliminare l’olio in eccesso. Decorate con lo zucchero a velo oppure con lo zucchero semolato.

Foto|Flickr

  • shares
  • Mail