Le più cattive siamo noi: i commenti delle donne sulle altre donne

Donna dallo sguardo cattivoCon le solite amiche, abbiamo continuato a giocare ai test. In realtà negli ultimi tempi, questi passatempi così innocui ci hanno spinte, giocando, a confrontarci con i temi che ci stanno più a cuore o che ci divertono di più. E' così che ci siamo messe a chiacchierare di preliminari e di sesso in fascia serale. Uno dei temi che ci ha portato a riflettere seriamente riguarda le attenzioni che riserviamo al nostro corpo: creme anticellulite, depilazione, biancheria intima sexy, taglio di capelli all'ultima moda, tacchi altissimi e stivali sexy e così via.

Ora, magari penserete che gli uomini più strani della terra li abbiamo trovati soltanto noi, però ci siamo rese conto che a loro importa ben poco di tutte queste cose. Certo, apprezzano un bel completino intimo, almeno per i cinque minuti che ci mettono a sfilarcelo, ma per il resto: dei capelli non si accorgono neanche se ce li tingiamo in giallo evidenziatore; la cellulite non sanno neanche dove andare a cercarla.

Forse giusto la depilazione li interessa un po', per evitare l'effetto carta vetrata mentre ci accarezzano contro pelo. Per il resto a loro, sostanzialmente, interessiamo noi così come siamo o più semplicisticamente non pensano a tutte queste cose quando ci devono saltare addosso.

Mi chiedo: dipende dal fatto che abbiamo relazioni stabili? In effetti, uno sconosciuto fa caso a tutto il nostro armamentario. Personalmente, sono più propensa a dare ragione a Jane Austen che già secoli fa aveva capito che noi donne perdiamo tempo a curare dettagli che gli uomini non notano o ritengono poco importanti.

La verità è che molto spesso quei dettagli li curiamo per non far brutta figura con le altre donne. Noi sappiamo bene che, entrando in una stanza piena di donne, in un lampo verranno passate allo scanner: le nostre proporzioni, i nostri capelli, la nostra pelle, le occhiaie, i cuscinetti, lo stato delle unghie, il tipo di borsa e di scarpe che abbiamo scelto.

Siamo fatte così, ci viene naturale. Poi, certo, non tutte siamo delle belve, ma diciamo la verità, è uno dei nostri argomenti preferiti per denigrare colleghe o rivali: non sa vestirsi, non sa pettinarsi, le sue mani dicono chiaramente che non ha venticinque anni, guarda dove le arriva il seno, che caviglie grosse. Abbiamo concluso che ci sentiremo sicuramente più rilassate non quando non ci importerà più di ciò che pensano gli uomini, ma quando riusciremo a farci squadrare dal gentil sesso senza per questo sentirci sotto esame.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail