La dieta Slim Data funziona? Il metodo e le ricette migliori

Continuiamo, anche oggi, a parlare di regimi alimentari controllati per perdere peso analizzando quelli che attualmente sono i più conosciuti e praticati: parliamo, tra le molte esistenti, della dieta Slim Data. Messa a punto dall’esperto di nutrizione francese Yann Rougier, rispetto ad altri metodi, non si basa sul calcolo delle calorie, ma assegna ogni alimento ad una “zona”: verde, arancione, rossa o viola.

In cosa consiste, dunque, tale dieta? Le zone sono stabilite in base agli alimenti e alla loro "tendenza" ad accumularsi nel corpo sotto forma di grasso. Il programma si divide in tre fasi, in ognuna delle quali sono consentiti solo gli alimenti appartenenti ad alcune zone, eccetto quelli “viola”, che devono essere ridotti al minimo.

Rougier garantisce che seguendo le regole di ogni fase, è possibile dimagrire in modo semplice, rapido ed efficace, ma bisogna sempre ricordare che secondo gli esperti non esiste una dieta ideale per tutti e che gli errori che possono far fallire un programma dimagrante possono essere molti.

C'è da considerare che rispetto a questa dieta non si è sollevato lo stesso clamore che circonda altri regimi dietetici, come la dieta Dukan, poiché nell'insieme risulta un regime alimentare vario e non è prevista la totale eliminazione di alcuni alimenti.

Oltre a questo, le ricette consentite non sembrano essere particolarmente restrittive e c'è una varietà di cibi e menù che la rendono poco difficile da seguire. Ecco alcune ricette che si possono trovare sul forum ufficiale del metodo:


    Gazpacho: frullare 1kg di pomodori, 1 cetriolo, 1 peperone giallo, 1 cipolla rossa, il succo di un limone, 2 cucchiai di aceto di vino, un pizzico di sale, pepe e tabasco. Decorare con erba cipollina.
    Arrosto di pollo agli champignon e al formaggio di capra al vapore: preparare una farcia unendo 250 grammi di champignon a mezza cipolla. Mescolare e aggiungere 100 grammi di formaggio di capra fresco spalmabile, prezzemolo, erba cipollina, 1 spicchio d’aglio schiacciato, sale e pepe. Distribuire la farcia su 4 fettine di pollo precedentemente battute, avvolgerle come involtini e fissarle con una stuzzicadenti. Cucinare 5 minuti al vapore con timo e alloro. Servire con riso o pasta integrali e verdure.
    Petti di pollo: incidere il petto di pollo in modo da creare una tasca e cucinarlo in padella. Nel frattempo, mescolare una ricotta, mezzo yogurt naturale, succo di limone e aromi (ad esempio aglio o dragoncello). Usare il composto per farcire il petto di pollo e avvolgerlo nella pellicola. Far bollire in acqua.
    Tranci di merluzzo al pomodoro e basilico: pelare due pomodori immergendoli qualche secondo in acqua bollente. Eliminare i semi e tagliarli a dadini. Far ridurre sul fuoco 30 cl di fumetto di pesce, aggiungere i pomodori e due spicchi d’aglio tritati. Far cuocere a fiamma bassa per 20 minuti. Cucinare 2 filetti di merluzzo in una padella antiaderente precedentemente unta, 5 minuti per lato. Traferire il pesce sul letto di pomodori e aggiungere del basilico fresco tritato. Cuocere per altri 5 minuti e servire.
    Spinaci alla salsa bianca: preparare una salsa con formaggio bianco, mezzo cucchiaino da caffè di salsa di soia, limone, basilico e un po’ di peperoncino. Può essere utilizzata per accompagnare sia gli spinaci, sia diversi tipi di verdura cruda.
    Meringhe: montare a neve 4 albumi (circa 200 grammi) e aggiungere 100 grammi di zucchero di canna. Disporre le meringhe su della carta da forno e cuocere a temperatura bassa.

Le ricette ammesse non finiscono qui. Altre possibilità sono i cannelloni spinaci e ricotta, il salmone al forno, i cetrioli ripieni al tonno, l’arrosto di vitello agli asparagi, il chili con carne, il surimi agli agrumi, la ratatouille, i porri alla noce moscata, la torta di crepe alla mela al forno e tante altre ancora. Basta essere iscritti al forum per potersi sbizzarrire nella ricerca.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail