Sanremo 2013, Anna Oxa contro Fabio Fazio per l'esclusione dal Festival

Anna Oxa

Anna Oxa non ha digerito l'esclusione dal Festival di Sanremo 2013, al quale non potrà partecipare, e si scaglia contro Fabio Fazio che insieme a Luciana Littizzetto condurrà la nuova edizione del Festival della Canzone Italiana. Secondo la celebre interprete di tanti brani di successo le motivazioni della sua esclusione sarebbero politiche.

La cantante che per 14 volte è salita sul palco dell'Ariston non ci sta e al termine della conferenza stampa di presentazione della nuova edizione del Festival di Sanremo tuona contro il presentatore, sottolineando come la kermesse sia diventata un sottoprodotto del Concertone del Primo Maggio: non è più un evento per i musicisti, i cantanti e gli artisti, ma per il sistema.

Secondo quanto affermato da Anna Oxa, lei sarebbe stata esclusa dai cantanti in gara a Sanremo 2013 per ragioni prettamente politiche.

Lo chieda a chi c'era nella commissione dei selezionatori, ero nei 14 finalisti a mezz'ora dall'annuncio dei nomi. E poi sono stata tolta, dopo una litigata pazzesca. Perché sono un cane sciolto, non ho appartenenze.

Anna Oxa rincara la dose sottolineando che il Festival di Sanremo 2013 non è più musica, ma un evento, che lei paragona al Concerto del Primo Maggio, del quale è diventato un sottoprodotto, definendo Fabio Fazio un ciambellano del potere politico. La cantante denuncia una caduta di stile per la kermesse: Sanremo, secondo lei, altro non è che lo specchio del degrado che sta attraversando il nostro paese, un paese dove la creatività non è mai premiata.

Anna Oxa lamenta anche di essere da sola in questa lotta, dal momento che i suoi colleghi non la sostengono, per questo chiede aiuto al pubblico, invitandoli a non votare alle prossime elezioni politiche 2013...

Via | Corriere

Foto | Facebook

  • shares
  • Mail