Monologhi della vagina: i commenti di Lella Costa

Credo che i Monologhi della vagina siano uno degli "spettacoli" più intelligenti degli ultimi anni. La prima volta che ne ho sentito parlare ho fatto un salto: non si nomina mai la vagina in Italia, in Televisione, a Teatro. Molti avranno pensato a qualche spettacolo hard. Si tratta invece di una serie di monologhi scritti per il teatro e interpretati da attrici di tutto il mondo che parlano di noi donne: del nostro corpo, delle condizioni in cui viviamo, della percezione che abbiamo di noi stesse, dei nostri sogni, dei desideri che coltiviamo, a volte in silenzio, del modo in cui facciamo sesso.

Ci sono monologhi divertenti, altri molto duri, tutti sicuramente istruttivi. In Italia sono stati portati a teatro da Lella Costa, donna e attrice brillante, ricca di cultura e di senso dell'umorismo. Su youtube ne trovate diversi, io vi lascio qui un video in cui la Costa spiega il senso dello spettacolo da lei recitato. Bellissima la battuta iniziale del servizio e le considerazioni su Orfeo ed Euridice.

  • shares
  • Mail