Prevenire le vene varicose con la dieta e gli esercizi fisici


Le vene varicose sono purtroppo un disturbo abbastanza comune, soprattutto tra le donne. Che cosa sono? Sono vene che si presentano ingrossate e in superficie e sono causate dal cattivo funzionamento di particolari ''valvole'' situate all'interno delle vene degli arti inferiori che servono per facilitare il ritorno del sangue al cuore. La prevenzione è fondamentale per evitare che questo disturbo insorga. Per esempio, un lavoro che costringe a stare a lungo in piedi è un fattore di rischio, così come la gravidanza o una storia di famiglia in cui le vene varicose sono diffuse.

Il sovrappeso e l’obesità giocano due fattori importanti: il peso, infatti, carica l’organismo e ostacola il ritorno venoso. È bene quindi fare molta attenzione a non prendere troppi chili. In che modo? Prima di tutto muovendosi. Sono ottime le passeggiate, all’aperto sono perfette, ma anche i giri in bicicletta, la cyclette e il nuoto. Camminare nell’acqua e nuotare dà risultati eccellenti perché l’acqua massaggia le gambe, migliorando la circolazione.

Questi gli esercizi più indicati. Poi ci sono delle indicazioni alimentari che possono essere utili. È indicata una dieta ricca in fibre vegetali, un’adeguata introduzione di acqua per migliorare e combattere la stitichezza, che è una causa delle vene. La dieta ipocalorica, inoltre, influisce negativamente sulla comparsa delle varici.

Consumate prodotti antiossidanti, ricchi di flavonoidi. Quali? Per esempio la frutta e la verdura. Sono ottimi il mirtillo, i frutti di busco, il melone e l’anguria, ma anche l’ananas e tutti i frutti ricchi di vitamina c. Eliminate le spezie molto forti, come la paprica e il peperoncino, perché possono contribuire a infiammate le pareti venose, e mangiate poco sale. Il sodio causa ritenzione idrica.

Via | Flebologia
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail