Quali sono gli snack energetici che non ci appesantiscono?

È più forte di noi, quando sentiamo la parola snack drizziamo subito le orecchie, giudicando qualunque cibo appartenga alla categoria, una bomba calorica, poco salutare e poco in linea con il desiderio di restare in forma. E invece non è proprio così, in quanto, fuori dall'insieme dello junk-food, ci sono alimenti mordi e fuggi in grado di darci il giusto apporto di nutrienti e di energia senza appesantirci. Se siete curiose di sapere quali sono, leggete qui.

Il segreto è il fai da te. Eh si, perché avere ingredienti non raffinati fra le nostri manine laboriose, ci aiuta a mescolarli sapientemente per creare snack succulenti e sfiziosi, ma senza esagerare con grassi, zuccheri e calorie. Quindi, lista della spesa alla mano, che ci consente di non lasciarci irretire dai prodotti ipercalorici che troviamo su alcuni scaffali del supermercato, prepariamoci a fare una spesa gustosa ma equilibrata.

Non facciamoci, ad esempio, mai mancare i cereali in scatola, che sono un alimento ricco di fibre, ideale per la colazione ma anche per gli spuntini. Uniti al valore proteico del latte vaccino o a quello di soia, rappresentano un pasto completo che ci mantiene sazie a lungo e non ci crea problemi di digestione. E se la scodella classica non fosse proprio il massimo della comodità? I cereali possono prestarsi anche ad essere rielaborati in ricette dolci molto sfiziose, come ad esempio le rose del deserto, dei deliziosi biscottoni a base di corn flakes, pratici da sbocconcellare in qualunque momento.

Se poi vogliamo dare un po' di sprint ad una giornata un po' fiacca, ai fiocchi di cereali possiamo sostituire i ben più energetici muesli, che contengono anche frutta secca e frutta disidratata al loro interno. Anche in questo caso possiamo usare la materia prima per fare da noi uno snack saporito anti calo di zuccheri! Quindi, perché non provare le simil barrette energetiche, ideali anche per la merenda dei nostri bambini? In questo modo sarà più semplice tenere sotto controllo gli ingredienti di questo importante pasto.

Nemmeno la classica fetta di pane e marmellata è da bandire, anzi. Soprattutto se la confettura è di agricoltura biologica oppure, meglio ancora, fatta in casa, la sua unione con una bella fetta di pane casereccio fornisce al fisico una moneta energetica facilmente spendibile, senza appesantire lo stomaco o appannare la lucidità della testa. Riscoprire questi vecchi sapori di una volta ci torna utile, se vogliamo una merenda più salutare per tutta la famiglia.

Ma parliamo di frutta in guscio, alla cui categoria appartengono mandorle, noci, nocciole, anacardi, pinoli e semini vari. È vero che questi prodotti non sono leggerissimi per quanto riguarda le calorie, ma è anche vero che sono un vero toccasana per chi soffre di spossatezza e necessita di un'integrazione di magnesio e acidi grassi omega-3 nella dieta. Una porzione quotidiana di mandorle o noci, non solo fa bene alla salute, ma è anche lo snack ideale per fare scorta di energia e non patire i morsi della fame prima che arrivi l'ora di cena.

La frutta in guscio è anche poi un ottimo ingrediente per frullati e smoothies. Questi freschi spuntini, ricchi di vitamine e decisamente leggeri, ci forniscono la giusta quantità di nutrienti e un'energia immediata per affrontare sia la metà mattina sia la metà pomeriggio. Il frullato non ingolfa, contiene carboidrati a rilascio immediato e sveglia il nostro cervello, intorpidito dal lavoro o dallo studio. Tutte ottime ragioni per non farcelo mancare.

Chiudiamo con gli yogurt. Da soli, soprattutto quando sono sugar free, non bastano a darci la carica che ci serve, ma se uniti a frutta tagliata di fresco, granella di mandorle o nocciole, scaglie di cioccolato fondente e un cucchiaino di miele, diventano degli snack insostituibili che vengono incontro anche al nostro desiderio di dolcezza. Bandite le mousse caramellate, piene di grassi idrogenati e conservanti, ben vengano gli yogurt farciti da noi, energici eppure facilmente assimilabili. L'ideale per non restare mai senza carburante quando ci è richiesto quel quid in più.

Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail