Pseudomorphs, gli abiti che si dipingono da soli

Se è vero che la tecnologia sta invadendo ogni campo, è vero anche che l'abbigliamento si ritrova sempre più spesso a contatto con l'innovazione, e grazie a soluzioni hi-tech ad hoc, si trasforma in qualcosa di assolutamente inedito.

Pseudomorphs è il nome di una serie di abiti creati dalla fashion designer olandese Anouk Wipprecht, che indossati per la prima volta assumono un aspetto unico e irripetibile.

I vestiti in questione infatti, attraverso un sistema elettronico alimentato da una batteria, si "dipingono da soli" e assumono ogni volta un volto diverso, dato dall'effetto del colore liquido in libero movimento.

Si tratta di un processo molto affascinante; tuttavia mi lasciano un po' perplessa fili e componenti elettroniche, nonchè la sensazione delle gocce colorate che cadono, che mi ricordano uno stillicidio. Impressionanti, nella misura in cui questi abiti mi ricordano qualche cosa di horror, inquietanti laddove invece mi evocano preoccupanti ibridi fra uomo (anzi donna) e macchine.

Via | FashioningTech

  • shares
  • Mail