Le donne gli si siedono in faccia per la pace nel mondo. Succede a Manhattan

Non chiedetevi perchè: limitatevi ad accettare che al mondo esiste di tutto: la mente umana è in grado di partorire qualunque cosa. Un ragazzo di 29 anni, tale Roman Shusterman, attivista politico disoccupato, ha un ideale da diffondere e per farsi notare ha scelto un modo alquanto singolare.

In nome della pace nel mondo, che a suo avviso parte dall'uguaglianza sessuale e quindi dall'assenza di predominazione maschile (e il suo gesto ne è un chiaro capovolgimento), Roman tutti i giorni a Union Square dalle 14 alle 16 invita tutte le donne che condividono i suoi ideali a sederglisi in faccia. Avete capito bene: armato di un semplice cuscino, Roman si presta a questo stranissimo rituale. Ovviamente lo accompagnano un cartello e un cartone per raccogliere eventuali offerte.

Roman sostiene anche che questo sia un modo per insegnare alle persone a tollerare le effusioni plateali, dato che per ora sembra che in pubblico sia permessa solo la violenza (e su questo punto non mi sento di dissentire, visti gli ultimi accadimenti anche qui in Italia).

I commenti forse sono inutili, anche se l'idea di fondo riguardo alla pace collegata con l'uguaglianza sessuale non fa una piega. In ogni caso ho una curiosità: qualcuna di voi si siederebbe sulla faccia di Roman?!?

Via | Asylum

  • shares
  • Mail