Lascereste vostro marito per un anno?

airplaneDi solito nella coppia è lui che parte per lavoro per periodi più o meno lunghi mentre lei, una volta ammogliata e soprattutto con figli, tende a non rendersi più disponibile per le trasferte di lavoro. Vi risulta? A tutt’oggi, ci piaccia o no, resta questa la formula più diffusa nella coppia tradizionale.

Diversa è la storia nel caso delle coppie di spettacolo che forniscono lo spunto: se doveste allontanarvi dalla vostra città, o addirittura andare all’estero, per lavoro e per un periodo di tempo abbastanza lungo – dei mesi, forse un anno – sareste disposte a lasciare vostro marito, mettere in stand by la relazione e mantenerla a distanza?

Sareste disposte a fare una scelta tanto radicale per seguire il lavoro, che qualche volta coincide con la realizzazione dei propri sogni? Chi è molto sicuro di sé dice di sì, perché se la relazione è stabile e forte non c’è nulla da temere. Altri dicono ancora sì, perché se la relazione è destinata a finire sarà questo il banco di prova definitivo.

E chi dice no viene tacciata di codardia e incapacità di rispondere alle proprie esigenze prima che a quelle della coppia. Se non siamo capaci di fare certe scelte, dicono le più radicali, ci meritiamo la posizione di secondo piano che ci ostiniamo ad additare sul lavoro senza essere davvero disposte a cambiare le cose. Voi che ne dite?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail