Blubberella, l'eroina grassa che non fa ridere nessuno

"Il primo supereroe femminile grasso, che da’ importanti calci in culo, con il suo enorme culone"

Questa la descrizione della protagonista di un film che ha tutte le carte in regola per diventare il prossimo colossale flop di un regista conosciuto proprio per i suoi lavori orrendi, come ci riferisce Cineblog; e nella locandina intravediamo già il genere di "successo" che il film potrà riscuotere.

Perchè se è vero che le eroine e i modelli di cinema e tv sono sempre più magri o statuari, dall'altra non si può scadere nell'esplicita derisione, offensiva e davvero per niente ironica. Blubberella, questo il nome della presunta eroina, fa ridere solo il suo incapace regista, che sicuramente non perderà un colpo per prendere in giro non solo le ragazze come quella della locandina, ma tutto il genere femminile.

Certo è da considerare la critica all'eccessiva perfezione di determinati stereotipi, ma nemmeno l'eccesso opposto è un'idea perseguibile. Potrebbe non essere così deprimente questo film? Può darsi, ma le informazioni in nostro possesso non ci permettono di dirlo. Per ora giudichiamo soltanto la locandina e le dichiarazioni fatte, che purtroppo non ci fanno affatto ben sperare.

Via | IO9

  • shares
  • Mail