Malattie sessuali: la diagnosi anche sul cellulare

iphoneIo l’iPhone non ce l’ho e ve lo dico perché vorrei sapere da chi ce l’ha se c’è qualcosa che questo telefono non sia capace di fare. Sembra che riesca anche dove nessuno si aspettava che un telefonino si sarebbe spinto. Non sono a lodare gratuitamente la mela ma una delle notizie più recenti che la riguardano mi ha lasciato con tanto d’occhi: addirittura diagnosticare le malattie sessuali!

Monitora il ciclo mestruale, ti ricorda di prendere la pillola e adesso ti rende nota anche un’eventuale malattia. The Guardian ha spiegato come funziona: chi sospetta di aver contratto una malattia sessuale non dovrà fare altro che testare una goccia della propria pipì o della propria saliva su un piccolo sensore delle dimensioni di una pendrive usb da collegare al cellulare per ricevere la diagnosi in pochi minuti.

Candida e gonorrea vengono rilevati al volo, senza prenotare alcuna visita, attendere i risultati di tradizionali analisi, assicurando la privacy. Sembra utile, ma possiamo fidarci fino a questo punto di un gingillino tecnologico nato per tutt’altro scopo, per quanto sia versatile?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail