Capelli: come riparare ai danni fatti da noi o dal parrucchiere

Capelli: come riparare ai danni fatti da noi o dal parrucchiereNon ci fidiamo del parrucchiere e ci piace fare le cose a modo nostro: questo va bene. Ma fare troppo di testa nostra, a lungo andare, può distruggere i nostri capelli. Se non vi piace il taglio che vi rifilano i saloni non mettetevi le forbici in mano per dare una sforbiciata alla chioma. La delusione può essere ancora più dura rispetto a quando uscite dal parrucchiere.

Personalmente sono le tinte che mi fanno impazzire, ma per evitare di mostrare il risultato spaventoso del lavoro che avete fatto ai capelli, nascondendoli sotto un foulard o cappello (vi sembra l'unica soluzione!), seguite i consigli dei professionisti su Woman's Day, per risolvere 9 situazioni tra le più comuni che possono accadere ai nostri capelli.

Dopo avere fatto decolorazioni, trattamenti violenti spesso vi ritrovate con una chioma ispida e cespugliosa, a quel punto è necessario reidratare i capelli perchè hanno bisogno di una certa dose di umidità per essere riparati. Utilizzate una maschera per far rinascere la chioma, da applicare una volta a settimana. Poi, sceglierete la pettinatura più adatta.

Foto | Flickr

Se avete desiderato ardentamente l'effetto ultra-mosso per essere meno anonime o l'effetto liscio che vi fa sembrare , ora a mente fredda, Morticia per la perdita di volume, attendete nel primo caso che crescano un po' per stirarli e nel secondo caso usate un volumizzante.

Se la testa assomiglia più a un nido che a una cascata di riccioli luminosa, cercate aiuto da un professionista. È possibile fare una nuova permanente per riparare al danno solo dopo due settimane dal primo trattamento, facendosi aiutare da un impacco alla cheratina per rinvigorire e dare lucentezza ai capelli.

Uno dei momenti più critici è quando ti sembra che sia stato fatto un danno irreparabile. Sì, quando l' "artista" del salone si è sbizzarrito un po' troppo con la sua arte tagliuzzando i vostri capelli cortissimi. Tanto che vi ritrovate con una testa di capelli lunghi solo pochi centimetri: che rabbia! Se avete almeto 3 cm di capelli in testa ricorrete alle extension. Se sono più corti usate accessori come cerchietti e mollettine sfiziose nell'attesa che crescano abbastanza per sistemare la capigliatura.

Quando nel tentativo di risparmiare un viaggio al salone, si è tentato di tagliare per conto proprio le punte o, cosa peggiore, la frangia che a quel punto appare sicuramente storta e non in linea con quello che desideravate. A quel punto per distrarre l'occhio e mascherare vi conviene fare la scriminatura di lato e portare quello che vi è rimasto della frangia sul lato, oppure mascherare la "tragedia" con un delizioso cerchietto. Per aiutare ad appiattire le punte e la frangia per farle sembrare un po' più lunghe mettete un po' di lacca sui capelli umidi.

I prodotti chimici, soprattutto gli schiarenti, possono fare grandi danni al capello, rendendolo vulnerabile alla rottura. Il modo migliore per rendere i capelli nuovamente sani è usare idratanti, proteine e una maschera da tenere per una decina di minuti sotto la cuffia mentre fate la doccia, per ripristinare la vitalità dei capelli naturai. Da applicare una volta a settimana.

Quando il risultato della tintura fai da te é veramente disastroso, non fatevi prendere dal panico, tutti i colori dell'arcobaleno possono essere corretti. Se la tinta è light un toner basterà per approfondire l'ombra, altrimenti qualche colpo di sole nasconderà il danno. Se invece la tinta e molto scura ci sarà bisogno di uno schiarente che riassegnerà brillantezza ai capelli.

  • shares
  • Mail