Capelli luminosi e sani in vista della bella stagione seguendo alcuni accorgimenti

L'inverno piano piano sta finendo e con esso finisce anche la necessità di infagottare la nostra chioma in cappelli e fasce di lana, che non la fanno respirare. Tuttavia, per preparare i capelli alla bella stagione occorre iniziare a pensarci ora, rendendoli luminosi e sani attraverso alcuni accorgimenti che ci possono aiutare a farli tornare splendenti sotto il sole primaverile.

Il freddo opera uno stress particolare su cute e capelli, tendendo a privarli del film lipidico che li protegge: ed ecco che li vediamo sciupati e secchissimi. Condizione che peggiora ogni qualvolta rientriamo in casa e affrontiamo l'aria calda dei termosifoni o degli split. Per questa ragione è necessario essere bravissime a nutrire la chioma con prodotti specifici, quali shampoo e balsamo idratanti, senza disdegnare di fare una o due volte a settimana, una maschera nutriente che restituisca al capello ciò che gli agenti esterni gli hanno fatto perdere.

Una cosa importantissima è anche quella di accertarci, quando laviamo i capelli, di eliminare ogni residuo dei prodotti che usiamo per la loro cura. Sciacquare i capelli a lungo, rigorosamente con acqua tiepida, aiuta a liberarsi dell'effetto opaco e piatto dato dai rimasugli di shampoo o balsamo che non abbiamo lavato via. Senza considerare che la patina che diversamente ci rimarrebbe appiccicata addosso, crea anche problemi a far respirare il cuoio capelluto.

Un paio di volte al mese poi, si può aiutare la salute delle lunghezze con il rimedio della nonna: il sidro di mele. Diversamente da quanto si può pensare, questo prodotto non serve solo per ritrovare la silhouette perduta, ma anche a purificare il cuoio capelluto e chiudere le cuticole. Basta effettuare un ultimo risciacquo, dopo il normale lavaggio, con una brocca di acqua mista ad aceto di sidro di mele (in un rapporto di 50 e 50), oppure, per un effetto più intenso, si può usare lo spruzzino e lasciar agire qualche minuto prima di lavare via con l'acqua.

Ultimi consigli di rito. Sia in casa sia in ufficio, cerchiamo di mantenere una giusta umidità nell'aria. Questo non giova solo alla nostra gola, che teme fortemente l'aria secca e consumata, ma anche a pelle e capelli, che sono fibre vive che necessitano del giusto grado di idratazione esterna. E per agire dall'interno, specie quando il depauperamento del capello dipende da mancanza di vitamine e sali minerali, optiamo per una dieta ricca di verdura e frutta di stagione. Facciamoci infine consigliare dal medico i giusti integratori da prendere per via orale, a completamento dell'alimentazione.

Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail