Tecniche di seduzione: gli uomini si organizzano

Avevo sempre pensato che fossimo solo noi donne, a stilare piani d’attacco, elaborare strategie e rimuginare su difetti e soluzioni. Mi sbagliavo e me ne sono accorta solo negli ultimi giorni, leggendo in giro per la rete diversi blog e siti al maschile che dimostrano a chiare lettere come i ragazzi soffrano, a volte, di ansie da prestazione.

Bisogna comprenderli: le ragazze sono agguerrite, l’aspirazione alla perfezione è pervasiva, dall’aspetto fisico alla moda, dalla scelta dell’accessorio perfetto a quella del ragazzo ideale. Che a volte, poveretto, viene trattato alla stregua di un accessorio di moda. Meno male che le mode in fatto di uomini non sono applicabili o se lo sono non appaiono così precipitose come quelle in fatto di scarpe e borse, altrimenti sarebbero guai!

E allora i ragazzi si attrezzano, stilando liste di regole e consigli, compilando wiki, aiutandosi come si può, elaborando persino giochi online per esercitarsi nell’approccio.
Per quanto ironico possa essere un videogame che testa le tecniche di approccio al bar, mi sentirei comunque di sconsigliare ai fiduciosi di prenderlo troppo alla lettera, per non rischiare scapaccioni o cocktail in faccia.

D’accordo, riconosciamo loro un certo impegno nel tentare di codificare il corteggiamento di successo, cosa quanto mai ardua, considerando le variabili in gioco. Ma se uno dei consigli che ricorre più spesso è relativo alla pulizia personale, allora non posso che commentare: cari ragazzi, spero vivamente che non abbiate davvero bisogno di una regola esplicita, per questo!

  • shares
  • Mail