Cos'è l'illuminante occhi e come si usa correttamente

ombretto nero opaco

Il make-up non è solo questione di ombretti e rossetti. Esistono prodotti di cui la maggior parte delle donne ignorava l'esistenza, almeno fino alla comparsa di ClioMakeup e di trasmissioni televisive sul tema. È il caso dell'illuminante occhi, da molte scambiato per un blush (in effetti, in alcuni casi ha la doppia funzione). Come suggerisce la parola stessa, l'illuminate occhi serve per dare luce ad alcune zone del viso, tra cui gli occhi.

Si può trovare in polvere, gel, crema o in penna e si applica con un pennellino piatto o da blush, a seconda della zona da trattare. Sugli occhi va messo sotto l'arcata sopraccigliare, da metà occhi verso l'esterno; ha la funzione di alleggerire un trucco troppo pesante e di dare un punto luce allo sguardo, che risulterà più luminoso e avvolgente. Sugli zigomi va applicato in contrasto con la terra per creare profondità al viso: si stende nella parte alta dello zigomo verso l'esterno, esattamente sull'osso.

L'illuminante è strategico anche per la zona t: sul mento e sulla parte alta del naso fino alle sopracciglia. Per dare volume alle labbra si può inoltre applicare sul piccolo arco che forma il labbro superiore. Attenzione alle dosi: l'illuminante non si deve vedere ma deve essere sfumato bene di modo che illumini le zone interessate. D'estate è perfetto per far risaltare l'abbronzatura, mentre d'inverno è utilissimo per ravvivare il colorito spento. In commercio potete trovarlo in varie tonalità: rosate, bianco, dorate e che virano al beige. Scegliete quella che si adatta meglio al vostro incarnato e non potrete più farne a meno!

  • shares
  • Mail