Come fare i capelli ricci con la piastra, con la schiuma o con i bigodini


Avere i capelli ricci per alcune donne è quasi un incubo. I boccoli spesso sono indomabili e sono caratterizzati da punte di crespo molto forti. Resta però il fatto che hanno un fascino incredibile e che sono moltissime le signore (lisce) disposte a tutto pur di muovere la propria acconciatura. Oggi vi sveliamo qualche trucchetto per cambiare look: sono quelle tecniche comode in tutte le situazioni. Chi, infatti, ha un riccio selvaggio può tentare di domarlo e chi deve fare i conti con degli spaghettini può rendere la chioma più morbida.

La piastra è uno strumento incredibile e molto versatile. Con quelle moderne, che sono abbastanza strette, è possibile, infatti, fare anche i riccioli. Dovete lavorare sul capello asciutto e con un calore di circa 150 gradi per le signore con capelli sottili e lisci e di circa 180/200 gradi se avete il capello molto grosso e ribelle. Una volta calda, arrotolate le ciocche sulla piastra e mantenete per alcuni secondi la posa.

State attente al verso (avanti o indietro) per cercare di dare una forma ordinata. La schiuma invece è un prodotto molto buono, ma anche poco efficace se avete i capelli molto lisci. Dovete dopo lo shampoo, tamponare i capelli con un asciugamano e applicare la vostra schiuma, cercando di dare ai capelli la forma desiderata. Poi con il phon con il diffusore asciugate la testa, cercando di direzionare il getto di aria calda dal basso verso l’alto. Altrimenti lavorate con i capelli asciutti. Dovete mettere la schiuma sulle mani e sporcarvi bene le dita, poi andare a plasmare una ciocca alla volta. Questa tecnica va utilizzata solo sui capelli già ricci.

Veniamo poi ai più classici bigodini. Sono un ottimo sistema e non rovinano i capelli. Vanno applicati sui capelli bagnati e si procede dalla nuca fino (con ordine e regolarità) all’attaccatura davanti. Asciugate poi i capelli mantenendo i bigodini: se avete un casco è meglio, altrimenti con molta pazienza potete farlo anche con il phon. Sciogliete poi i bigodini e terminate la piega aiutandovi con un pettine rastrello.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail