Le regole d'oro per una valigia perfetta

Luglio: chi non è già partito per vacanze intelligenti anti-folla, si sta preparando (almeno mentalmente) alle famigerate e caotiche vacanze d'agosto. E si sta già stressando.

Tra le nevrosi pre-partenza va enumerato anche lo stress da preparazione valigia: che bagaglio portare, cosa metterci dentro, e non ultimo come chiuderlo!

Prima di farvi prendere dall'ansia fate un bel respiro e concentratevi: dove andate? quanti giorni? che tipo di vacanza è? in compagnia di chi?

Datevi una risposta e seguite una logica nella preparazione del bagaglio, seguendo pochi facili regole:
- prima di tutto, preparate una lista di cose da non dimenticare (lo potete fare anche su internet!) e spuntatela mentre fate la valigia;
- scegliete la valigia più adatta ai mezzi di trasporto che utilizzerete ed alle caratteritiche geomorfologiche del luogo di villeggiatura: aereo + città in pianura richiede trolley, traghetto affollato e paesino arroccato chiamano zaino;
- preparate virtualmente una mise da giorno ed una da sera complete per ogni giorno di vacanza, in modo da non rimanere mai "scoperte", ma tentando di creare più completi possibili con il minor numero di capi possibili (i.e. uno stesso paio di pantaloni può essere abbinato a più magliette diverse) - a tal fine, mettete in valigia almeno due indumenti pass-par-tout, di colori neutri e tagli classici da poter indossare per ogni occasione;
- informatevi bene sul clima del luogo e gestite la pesantezza degli abiti di conseguenza, ma portate SEMPRE con voi almeno un golf ed un paio di scarpe chiuse (anche fosse solo per scaramanzia);
- non fatevi trovare impreparate per un cambio radicale di programma: almeno una mise indossabile in controtendenza allo stile della vacanza (i.e. tubino nero anche per la vacanza avventura e calzoncino comodo nel viaggio chic);
- riducete al minimo la trousse da bagno: il make-up estivo deve essere leggero e.. siete sicure che troverete il tempo per utilizzare il boccione da 6 kili di fanghi anticellulite?
- mettete un numero di indumenti intimi e magliette (o canottiere, che ingombrano meno) pari ai giorni di vacanza + 1, a meno che non siate certe di poter fare il bucato - in tal caso mettete in valigia del sapone di marsiglia!

Vi sembra una lista infinita?... ecco come far entrare tutto in valigia:
- piegate gli indumenti in modo che non si stropiccino (troppo) e mettete in fondo alla valigia i meno "spiegazzabili" (scarpe, jeans, pantaloni...);
- ricordate il Lego? utilizzate lo stesso criterio con cui costrivate la vostra casetta di mattoncini e posizionate gli indumenti a "incastro" in modo da avere strati compatti ed uniformi - per tappare i buchi che avanzano, utilizzate calzini, slip, reggiseni (magari non quelli di pizzo che si rovinano!);
- se ci riuscite, dividete il contenuto della valigia in buste di cellophan trasparente - in modo da poterla fare e disfare con agio - secondo categorie di indumenti, mise del giorno o strato della valigia.

Valigia chiusa?...Pronte? partenza ... via!

  • shares
  • Mail