Come lasciare una persona che si ama ma che non ci ama

lasciare una persona che si ama

Lasciare una persona che si ama ma che non contraccambia il nostro sentimento è la cosa più difficile del mondo. Da un lato vorremmo che la storia non finisse, sperando magari di far cambiare idea all'altra metà del nostro cielo. Mentre dall'altro lato vorremmo trovare le forze per mettere la parola fine alla nostra storia d'amore ad un senso solo.

Se per l'altra persona non siete il centro del mondo, ma solo un giocattolo da usare a suo piacimento, dal momento che voi, amandolo, siete sempre a sua disposizione, non è facile comprendere che l'unica via per essere felici è quella di lasciare una persona che non ci merita, perché non ci ama come noi amiamo lui. Come fare, allora?

Lasciare una persona che si è amata o che si ama ancora è davvero molto arduo. Innanzitutto bisogna avere la consapevolezza che dall'altra parte non ci sia lo stesso sentimento che noi mettiamo ogni giorno in questa relazione: solamente quando ammetteremo che il nostro lui o la nostra lei non ci ama come noi amiamo lei o lui, potremo cominciare ad intraprendere la strada che porta alla fine del rapporto.

A questo punto, abbiamo diverse opzioni: possiamo parlare con la persona interessata, per vedere se c'è ancora qualche speranza (anche se, arrivati a questo punto, è davvero molto difficile, ma non si sa mai). Oppure possiamo prendere il toro per le corne e affrontare la situazione di petto, dicendogli tutto quello che ci passa per la testa e mettendo la parola fine alla storia d'amore.

Parlate sempre con qualcuno di fidato, con un'amica, un amico del cuore, una sorella, vostra mamma, perché quando lascerete la persona amata sarete sicuramente voi a soffrirne di più e avrete bisogno di una spalla che vi conforti!

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail