Cuffia da piscina: più è divertente, meglio è

Non so voi, ma io detesto la cuffietta da piscina. Mi strappa i capelli, è fastidiosa da indossare ma soprattutto… puzza di gomma. Eppure è obbligatoria e c’è poco da fare, a volte va indossata senza storie. Allora la scommessa è sceglierne una che, se proprio non ci dona, almeno non ci faccia somigliare vagamente a un kojak in technicolor. Oppure sia divertente e sopra le righe.

I negozi non ci vengono incontro e alla nostra richiesta di una cuffietta da piscina tirano fuori i soliti tristi pezzi di silicone colorato. Ma è troppo chiedere che almeno siano carine? Il sogno più spinto che ci si possa permettere in un negozio di articoli sportivi è una cuffietta pink. È già qualcosa, ma vogliamo di più.

È eBay che ci salva dal baratro dell’anonimato. Accanto a cuffie arcobaleno o a stampa simil-batik ci sono divertentissime proposte con buffi animali. Tra cui un delizioso squaletto rosa. Di certo non si passa inosservate.

Ma l’infernale plastichetta per capelli non serve solo a osservare una norma in piscina e c’è chi s’è inventato qualcos’altro. Per esempio una pochette da spiaggia, aggiungendo una cerniera. Potrebbe contenere tutto il necessario per la cura dei capelli, per restare in tema.
L’originale costa quasi 20 euro ma mi chiedo chi la comprerà mai. Insomma, basta cucire una cerniera lungo il bordo, no? Ho trovato proprio che fine far fare alla mia che giace inutilizzata in un cassetto.

  • shares
  • Mail