Text Boyfriend, il "fidanzato sms"


Avevamo già parlato delle fidanzate virtuali, controverse, ma quantomeno in qualche modo visibili e non solo immaginabili. Quello di cui stiamo parlando ora invece passa a un livello ancora più infimo e stavola è rivolto alle donne.

Si chiama Text Boyfriend ed è un concetto (perchè purtroppo soltanto a livello concettuale ne possiamo parlare) di fidanzato virtuale che per carità stimola la fantasia e l'immaginazione, ma che non si concretizza se non in una manciata di caratteri: quelli di 3 sms alla settimana.

Un fidanzato compresso in 160 caratteri, anzi addirittura in 480 lettere (spazi compresi): sì signore, stiamo parlando di un "fidanzato sms" o di un "sms fidanzato", chiamatelo un po' come volete, fatto sta che esiste: di fatto si tratta di un servizio attivabile sul proprio cellulare per potersi sentire gratificate e "tornare ad avere fiducia in se stesse" grazie alle parole dolci contenute in 3 sms alla settimana. E poi faremo sesso proprio con il telefono (a questo punto legittimamente utilizzato in modo improprio), perchè sarebbe l'unica figura oggettiva a rappresentare il nostro nuovo "amore".

Fidanzato per corrispondenza? Fidanzato a punti? Nessuna definizione riesce a normalizzare questo fenomeno; perchè se per avere stima di noi stesse necessitiamo di finte romanticherie, se per essere felici dobbiamo avere per forza un fidanzato, di qualunque (e sottolineo qualunque!!) genere sia, allora siamo proprio alla frutta.

Dall'altra si potrebbe fare una considerazione diversa, capovolgendo il ragionamento: se per avere fiducia in noi stesse, bastano 3 sms falsi (di cui oltretutto conosciamo bene la provenienza!), allora non manchiamo affatto di autostima; ci mancherà invece qualche rotella, ma dalla vita non si può avere tutto.

Infine un'utilità questo Text Boyfriend potrebbe avercela: cominciare a convincere pretendenti molesti che siamo fidanzate (solo che per i più ostinati ci vorrebbe ben altro!), oppure apparire desiderate e cercate alle amiche invidiose. A quel punto però, davvero sarebbe una questione di autostima: quella che inesorabilmente scenderebbe in picchiata sotto il livello del mare...

Via | TimeNewsFeed

  • shares
  • Mail