La fidanzata virtuale su Nintendo 3DS: solo un gioco?

Molti ragazzi giapponesi hanno delle difficoltà a trovare una ragazza con cui condividere il tempo e la vita. Konami, come molte grandi aziende ha preso la palla al balzo, ha sfruttato questo disagio tra i giovani giapponesi e nel 2009 ha lanciato il videogame Project Love, un simulatore di appuntamenti per Nintendo DS, che permette agli utenti di avere una fidanzata virtuale invece che in carne ed ossa.

Dopo anni il gioco continua a generare polemiche ma nonostante questo è pronta la nuova versione intitolata Project Love Plus per Nintendo 3DS, console che sarà in vendita in Europa a partire dal 25 marzo 2011. Guardate il trailer del game al top del post (purtroppo, in lingua giapponese): Nene Anegasaki è una ragazza in stile anime dal volto angelico, gli occhi grandi, un sorriso dolcissimo e indossa la classica divisa da marinaretta che portano le alunne delle scuole giapponesi. La giovane sorride al di là dello schermo, arrossisce, intenerisce i possessori della console. Scopo del giocatore è conquistare la ragazza e strapparle un appuntamento. Riuscirà nell'intento?

I ragazzi possono sostituire la delusione nella vita reale con un sogno di ragazza ideale e perfetta. Inquietante l’idea di poter conquistare una fidanzata perfetta, che forse proprio perchè ideale non è ritrovabile nella vita di tutti i giorni. Assurda l’idea di poter amare senza troppi problemi, senza impegni o sacrifici per conoscere l'altro, senza comunicare all'altro i propri pensieri, sentimenti, elementi di base per la nascita di un rapporto. D'altra parte è solo un gioco (o no?).

Foto | NintendoDS2

  • shares
  • Mail