Giorgio Napolitano premia le donne

giorgio napolitano

Bello il discorso che il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha tenuto ieri in occasione della Giornata Internazionale della Donna. Potete leggerne alcuni estratti proprio sul sito del Quirinale. Quando ho sentito che aveva colpito molte delle mie amiche, ho messo da parte il mio solito scetticismo verso i discorsi dei politici e mi sono messa a leggere. Finalmente un discorso chiaro, interessante, che evidenzia i problemi, le risorse, i diritti delle donne

Oggi si può affermare che il grado d'impegno delle donne per la parità, l'affermazione del loro ruolo nei vari ambiti sociali, il livello di uguaglianza, di dignità e di considerazione di cui esse godono sono tra i principali indicatori della maturità e dello stato di salute dei sistemi democratici.

Nel discorso sono comprese anche

le nuove italiane, le tante donne immigrate che sono già diventate o diventeranno nostre concittadine, le tante che lavorano con abnegazione e senso del decoro

Il Presidente ha poi insignito di diverse onoreficenze donne che a vario titolo rappresentano il lavoro e il ruolo delle italiane

Franca Valeri (Cavaliere di Gran Croce) - Per la maestria e l'intelligente ironia che hanno caratterizzato la sua lunga carriera teatrale, cinematografica e televisiva.

Cini Boeri (Grande Ufficiale) - Per il suo contributo al prestigio dell'Italia nel campo del disegno industriale e dell'architettura civile.

Simonetta Soldani (Grande Ufficiale) - Per i suoi studi sulla storia risorgimentale italiana e sulla costruzione della comunità politica nazionale, anche con riferimento alle tematiche di genere.

Monica Dialuce (Commendatore) - Per il suo duraturo impegno nel mondo del volontariato e per i servizi prestati nei più difficili contesti di emergenza nazionali e internazionali.

Nicoletta Leonora Landsberger (Commendatore) - Per aver contribuito con la sua attività di ricerca a individuare le cause alla base della Sindrome di Rett, malattia genetica che colpisce prevalentemente le bambine.

Bibiana Natalia Ferrari (Ufficiale) - Per aver contribuito con Relight Italia, azienda caratterizzata da uno staff di sole donne, alla tutela ambientale attraverso il recupero e il riciclaggio degli apparecchi elettrici ed elettronici.

Gabriella De Lucia (Ufficiale) - Per la sua brillante attività di giovane ricercatrice nel campo dell'astrofisica e in particolare della cosmologia che la vede a capo di un gruppo di ricerca di eccellenza presso l'INAF- Osservatorio Astronomico di Trieste.

Certo, non sono titoli e una giornata al Quirinale che possono risolvere i nostri problemi quotidiani, però mi sembra significativo che in questo periodo di tanto discutere sul ruolo della donna qualcuno finalmente prenda la parola in modo ufficiale, chiaro ed inequivocabile. Voi cosa ne pensate?

  • shares
  • Mail