Questione di dieta: cinque improbabili metodi alternativi per dimagrire

Le avete provate veramente tutte ma non riuscite a dimagrire? Ci sono sempre le ultime spiagge e, in questo, americani e orientali ne inventano sempre qualcuna. E se avete intenzione di provare qualcosa di diverso, anche se non riconosciuto scientificamente, eccovi cinque metodi improbabili per perdere peso.

Innanzitutto potreste provare a indossare occhiali con le lenti blu: pare infatti che il colore meno "appetibile" sia proprio questo, cioè quello che non si trova quasi mai nel cibo; vedere pasta, carne, verdura o dolci blu (ne abbiamo avuto un esempio con la mozzarella!), non ci inviterebbe a mangiare. Peccato che oltre alla vista, ciò che stimola le nostre papille gustative e soprattutto il cervello, sono gli odori...E poi il blu è anche il colore che rilassa maggiormente: se vedessimo il mondo in blu, saremmo più riposati e quindi più propensi a mangiare con gusto.

In secondo luogo potreste provare le posate di Diet Dinnerware (guardate questo video per capire come funzionano): in pratica la forchetta e il cucchiaio funzionano a pile e con una luce verde o rossa indicano quando possiamo mangiare e quando dobbiamo aspettare; una delle cause infatti di una cattiva alimentazione è il fatto che solitamente si mangia troppo in fretta: queste posate interattive aspirano invece a darci il giusto tempo. Peccato che dal video sembri che le pause non siano tra un boccone e l'altro, ma molto meno frequenti; così intanto le pietanze si raffreddano e lo stomaco fatica a digerire...(nella confezione è compreso un improbabile pesciolino da portare in borsetta per coordinare i pasti anche al ristorante...)

Avete mai pensato di poter perdere peso soltanto con una sorta di piercing all'orecchio?? (mi domando perchè con 3 piercing e 3 buchi io continui ad avere problemi con la bilancia allora...). Si chiama Ear Stapling ed è una tecnica che sfrutterebbe le proprietà dell'agopuntura all'orecchio: un'applicazione in acciaio, all'interno di quest'ultimo, andrebbe costantemente a stimolare i due punti che l'agopuntura considera responsabili dell'appetito, provocando una drastica riduzione della fame. Per chi ci crede...

In alternativa, per perdere volume nei punti critici come cosce e pancia, ci sarebbero gli Slim Rings, degli anelli in silicone da applicare agli alluci, dotati di una protuberanza da sistemare sulla parte bassa delle dita, che obbligherebbe a modificare il nostro modo di camminare ogni volta che puntiamo i piedi a terra; questo si ripercuoterebbe sull'utilizzo di alcuni muscoli che solitamente non muoviamo mai. Perfetto...se non fosse che la camminata indotta da questi aggeggi pare sia del tutto ridicola e potenzialmente dannosa per le ossa...E poi cosa ne sarebbe della nostra elegante figura sui tacchi?? Secondo me questi anelli dovrebbero fare piuttosto male...ma chi bella vuole apparire...

Se invece il vostro cruccio è quello di non ricevere la giusta soddisfazione con i sapori dei cibi previsti nella dieta, pensate al Flavor Spray, una bomboletta da scegliere in 25 diversi gusti (inventati dallo chef David Burke), che aggiungerebbe ad esempio il sapore del formaggio sulla pasta, anche laddove il formaggio non ci sia, e senza calorie. Stiamo forse parlando di una sorta di alternativa alle spezie?? Mi sa di sì...Tuttavia non mi sembra una cattiva idea, anche se da sola non basta per perdere peso..

E se invece provassimo a combinare tutte queste cose insieme? Ci siederemmo al tavolo del ristorante con gli occhiali blu, un improbabile pesciolino luminoso in mano, spruzzandoci una roba strana in gola, con un pezzo di ferraglia in più nell'orecchio. E poi, una volta alzate dalla sedia, daremmo un fantastico spettacolo camminando sulle punte a causa degli anelli di silicone agli alluci...Un quadro davvero allettante!!

Via | Cracked

  • shares
  • Mail