Abiti modulari, per cambiare più facilmente

Abiti modulari

Vi è mai capitato di dover buttare via un abito o una camicia a cui tenevate tanto perchè irrimediabilmente macchiati? Oppure di pensare che quella gonna di qualche anno fa sarebbe più attuale con un accento di colore?

Finora l'unico modo per rispondere a esigenze simili è stato lo shopping: abiti irrecuperabili? Abiti diventati obsoleti? Unico rimedio: comprarne di nuovi. Ma ci sono tecniche nuove che i fashion designer stanno cercando di mettere in pratica, per rendere anche gli abiti modulari, come lo sono le cucine, le librerie o alcuni dispositivi tecnologici.

In pratica si tratterebbe di vestiti realizzati con "pezzi" intercambiabili, che ovvierebbero ai problemi delle macchie e che potrebbero consentirci in qualunque momento di accentuare particolari o modificare colori, sfumature, forme. E diventeremmo stiliste di noi stesse.

Nelle immagini potete vedere tre esempi di abiti modulari: uno è disegnato da Fioen van Balgooi e Berber Soepboer, uno da Galya Rosenfeld e infine uno da Eunsuk Hur. Che ne pensate, potrebbero essere gli abiti del futuro? Oppure i nostri gusti estetici non sono ancora pronti per simili rivoluzioni??

Abiti modulari Abiti modulari Abiti modulari

Via | Makezine

  • shares
  • Mail