Che mi metto? Non ho niente

Non ho bisogno di chiedervelo, so già che molte di voi fanno parte della folta schiera di chi pronuncia quella frase almeno una volta a settimana, se non tutti i giorni (come me). Ma non ci crede nessuno, perché i nostri guardaroba traboccano di roba ed è per questo che dimentichiamo cosa nasconde il più oscuro anfratto di quel cassetto stracolmo.

Ciascuna di noi ha poi i suoi bravi segreti, per catalogare, almeno mentalmente, le mise collaudate, quelle che ci donano di più o le più adatte alle situazioni più scontate o più improbabili.
Bene: vogliamo conoscerli.
In cambio, vi svelo il mio. Anzi i miei, perché ne ho tre.

Il primo è lo scrapbook. Che non nasce certo per correre in aiuto di noi donne disperate di fronte al guardaroba che ricambia con atteggiamento muto e attonito, ma è adattabile all’uopo e devo ammettere che con un po’ di pratica diventa uno strumento di cui andar fiere.

Basta fare le formichine e collezionare maniacalmente pagine di riviste, immagini rubacchiate sulla rete, foto delle vostre mise più riuscite o di vetrine particolarmente “ispiranti”. Poi stampare tutto e incollare su un album, magari aggiungendo qualche didascalia sugli accessori da aggiungere o da comprare. Va benissimo anche un quaderno ad anelli. Per avere un’idea visiva, guardate qui. Quando sarete in preda al panico da “oddio! che mi metto?” sarà sufficiente ricordarsi di avere una miniera di idee a portata di mano.

Il secondo, meno creativo ma altrettanto utile, è un sistema di catalogazione del proprio guardaroba. Si chiama Dress Assistant ed è un software su cui caricare le immagini dei vostri capi per poi abbinarli tra loro con un semplice click, senza svuotare armadi e cassetti su letti e poltrone.

Un’alternativa meno tecnologica ma altrettanto pratica è sistemare i capi nell’armadio secondo gli abbinamenti che vi sembrano più riusciti. Quando la sveglia non suonerà, prendere qualcosa a caso dall’armadio non darà vita a nuovi emuli di arlecchino, perché avrete ogni cosa al posto giusto.
Ora tocca a voi. Segreti, trucchi, manie e isterie da guardaroba. Quali sono i vostri?

  • shares
  • Mail