Come organizzare una festa a sorpresa originale per stupire il festeggiato


Le feste a sorpresa sono sempre molto divertenti, è necessario però organizzarle nel modo più giusto affinché il risultato sia davvero eccellente. Non c’è nulla di peggio di un festeggiato che finge stupore. Come fare? Prima di tutto è necessario avere almeno un paio di complici. Sono fondamentali sia per la pianificazione, sia perché avrete bisogno di qualche alibi. Chi possono essere queste persone? Un amico e poi un parente.

Per esempio, se la festa è per il fidanzato ci vuole sicuramente la suocera come complice, così come state organizzando un party per il papà, coinvolgete anche mamma. Poi avete bisogno di una location. Se vivete con il festeggiato, casa vostra potrebbe essere un problema, mentre diventa ideale una sala in affitto o appoggiarvi a casa di un amico. Prima di pensare alla scusa per trascinarlo la sera x all’ora x, fate un elenco degli invitati.

Potreste creare una mail diffusa tramite social network o un sms di gruppo. I partecipanti devono darvi risposta per tempo e non rivelare mail di essere a conoscenza di un simile evento. Un altro obbligo è quello di presentarsi alla festa con un po’ di anticipo. Se avete fissato per le 20.30, loro dovranno essere presenti alle 20, mentre il protagonista deve arrivare alle 21. Minacciate di punire i ritardatari.

Il punto più interessante è sicuramente l’effetto sorpresa, che si deve basare su una piccola bugia. Per esempio, vi siete dimenticati un bracciale o un oggetto importante (anche un fascicolo con documenti che vi possono servire il mattino dopo) da tizio. Lo chiamate, vi fate dire dove si trova (casualmente la location sarà dove è prevista la festa) e andate prima di proseguire (in teoria la serata). Entrando insieme, salteranno fuori gli amici con un enorme e corale “sorpresa”.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail