Tendenze matrimoni 2011

just marriedQuando giunge il momento di sposarsi e stabilire il tono della cerimonia che si desidera, ciascuna sposa trova la sua strada: c’è chi preferisce il classico e senza tempo, c’è chi predilige qualche deroga dalla tradizione e un pizzico di novità e originalità. In entrambi i casi tuttavia le promesse spose si industriano per captare le ultime tendenze in fatto di nozze, anche con l’aiuto dei vari fornitori o in qualche caso del wedding planner e dei molti siti a tema oggi a disposizione.

Alcune delle tendenze che di recente abbiamo accolto nella nostra tradizione provengono certamente dall’America, che quanto a organizzazione di matrimoni spettacolari detiene un indubbio primato. Sta a noi poi capire quali dettagli facciano al caso nostro e rispecchino i nostri gusti e il nostro stile e quali invece vanno classificati come elementi da non considerare affatto. Le ultimissime tendenze per le spose di primavera o del prossimo finir d’estate di questo 2011? Ecco quali sono.

I colori prevalenti saranno viola e turchese e i tovagliati si ricoprono di paillettes e perline per un eccesso di decorazione che farà luccicare il ricevimento di nozze. Quanto al cibo tutto si miniaturizza e a farla da padrone sono i bocconcini di pesce e aragosta, le mini-fritturine di verdure e tutto ciò che si può mangiare in un sol boccone.

I ricevimenti si allestiscono per lo più all’aperto, recuperando un tratto molto americano e assai bucolico, sul prato. Oppure su un tetto con una vasta terrazza con vista sulla città o ancora a bordo piscina. In ogni caso aria aperta e non le solite sale al chiuso. Eppure è sempre meglio riservarsi la possibilità, prenotando, di un luogo chiuso adiacente a quello aperto, in modo da poter salvare la situazione in caso di acquazzone inatteso.

Le torte nuziali non sono più banalmente bianche, ma si colorano di turchese, zaffiro e addirittura violetto melanzana. I fiori che dominano sono invece le peonie, che sanno dare il meglio di sé nelle decorazioni floreali per i matrimoni, anche come centrotavola. I centrotavola, a proposito: non più uno solo grande e centrale, ma più d’uno, di varie dimensioni.

Gli inviti non si stampano più sul solito cartoncino con le dimensioni delle classica busta. Le proposte più audaci prevedono stampe su tessuto oppure la realizzazione di veri e propri poster cinematografici o il recupero di cartoline vintage da personalizzare. Il colore che prevale è il rosa, ma nella sua sfumatura più delicata del cipria. Si combina con il grigio scuro pppure con l’argento più delicato.

Per gli abiti delle damigelle i colori che andranno per la maggiore sono invece il lavanda, il lilla, il viola. Lontani i tempi in cui per le nozze non era ammesso il viola perché colore quaresimale dei paramenti sacri. Non solo è stato sdoganato per le invitate, ma persino qualche sposa sceglie la tonalità più delicata del glicine per l’abito nuziale.

Per la scelta del catering si assiste ad un abbandono di tutto ciò che è eccessivamente sofisticato ed elaborato. Le parole d’ordine sono stagionalità per gli ingredienti principali, freschi, preferibilmente locali, organici, prodotti con procedimenti bio e a chilometro zero.

Via | Shine

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail