Perdere i chili di troppo senza fatica mangiando alle ore giuste

Marzo è iniziato, la primavera è alle porte e urge sempre di più avere la bilancia come alleata piuttosto che come acerrima nemica. Ma se una dieta dimagrante ci appare troppo difficile da seguire, perché non concentrarsi sugli orari in cui consumare i nostri pasti? Pare che mangiare alle ore giuste possa far perdere i chiletti di troppo senza fatica. E soprattutto in piena salute.

L'importante è fare pasti bilanciati, calcolando sia le calorie di cui abbiamo bisogno per dimagrire senza patire la fame, sia dando importanza ai singoli nutrienti del nostro piano alimentare. Ad esempio, per ogni pasto non ci devono mai mancare 25-30gr di proteine, che rallentano l'assorbimento dei carboidrati e ci mantengono sazie più a lungo.

Il piano dietetico non deve poi avere meno di cinque pasti al giorno. L'importanza maggiore deve essere data a colazione, pranzo e cena, ma non si devono saltare i due spuntini di metà mattina e metà pomeriggio, in quanto mangiare ad intervalli regolari aiuta a mantenere il metabolismo scattante e a bruciare di più. La regola aurea è mangiare poco e spesso, questo per evitare cali di zuccheri e fame eccessiva fra i pasti principali.

Per le sportive poi è tutto più semplice, in quanto sono aiutate a bruciare dall'attività fisica. Pasti leggeri a base di carboidrati semplici possono essere consumati prima e durante la sessione di corsa o fitness, così gli zuccheri garantiranno ottime prestazioni senza cali di tono e ipoglicemie. Dopo vanno benissimo cibi a base di carboidrati complessi e proteine, queste ultime vitali per aiutare i muscoli a ricomporsi.

Altra nota importante è cenare entro le 20:30 e terminare di mangiare almeno tre ore prima di andare a dormire. Questo ritmo garantisce all'organismo di digerire il pasto e di non avere gonfiore e fastidi durante la notte.

Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail