L'acido folico fa ingrassare? Quali sono i benefici e le controindicazioni

acido folico

L'acido folico è una vitamina che possiamo trovare in natura, soprattutto all'interno di cereali, lievito di birra, fegato, nelle foglie degli ortaggi "verdi", come ad esempio gli spinaci. La vitamina B9 o acido folico è assolutamente indispensabile per l'organismo umano: aiuta nella crescita e nella riproduzione cellulare, oltre che essere fondamentale per chi è in cerca di un bambino.

Per gli uomini e per le donne il fabbisogno giornaliero dovrebbe essere di 200 mcg e di solito basta la dieta, ricca di vegetali freschi e crudi, ma se questo non bastasse, allora si consiglia di prendere un integratore di acido folico, consigliatissimo per le donne in gravidanza o in cerca di un bebè e per gli anziami. Ma è vero che l'acido folico fa ingrassare?

L'acido folico viene prescritto nelle donne che cercano un bambino e nei primi mesi di gravidanza, perché giocherebbe un ruolo fondamentale nella prevenzione della spina bifida, oltre che intervenire per regolarizzare e proteggere la salute della donna. Essendo una vitamina che si trova in natura non ha molte controindicazioni: basta assumere gli integratori secondo il consiglio del proprio medico curante e leggendo con cura il bugiardino che accompagna le compresse. Ovviamente non va preso in caso di ipersensibilità all'eccipiente principale e agli altri contenuti nel prodotto.

Introdurre ogni giorno la giusta quantità di acido folico è molto importante, anche perché una carenza di tale sostanza porta con sè disturbi come stanchezza, spossatezza, inappetenza, sonno disturbato, ulcerazioni della mucosa orale, difficoltà psichiche, della memoria, oltre che anemia macrocitica e megaloblastica.

Assumere gli integratori di acido folico non necessariamente causa un aumento di peso.

Foto | Flickr

Via | Mypersonaltrainer

  • shares
  • Mail