Sesso e biologia: anche gli uccelli tradiscono, uno studio scientifico dimostra come e perchè


In un articolo sull'Huffington Post si parla di un nuovo studio scientifico pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences, che dimostra come la monogamia non è cosa facile neanche per i volatili. Per ben otto anni l'austriaco etologo e psicologo del comportamento Dr. Wolfgang Forstmeier, ha osserato con la sua equipe le abitudini di 1.500 uccelli canterini Zebra Finch e quello che hanno scoperto è molto curioso.

Nonostante gli uccelli siano noti per essere uniti per tutta la vita una volta che hanno fatto coppia, si è visto che alla fine anche loro tradiscono il partner; cioè, anche se due uccellini costruivano insieme il nido, questo non significava che non potesse esserci spazio per altre relazioni. Ma non solo, il gruppo di studio ha scoperto anche una sorta di "gene Casanova", perchè le figlie dei papà più inclini a tradire il partner, erano a loro volta propense ad essere infedeli, a scapito loro.

La promiscuità pensate, viene malgiudicata anche tra gli animali; questo ha sollevato una questione sull'infedeltà tra umani e ci ricollega ad uno studio condotto l'anno scorso dal Dottor Justin Garcia, che ha rilevato una predisposizione genetica, se non a tradire, quantomeno ai comportamneti sessuali più discinti. Sono studi affascinanti, perchè ci stanno portando a capire sempre meglio le regole e i meccanismi dell'accoppiamento della scelta dei partner; e anche se, dice Garcia, nel nostro caso il comportamento non dipende esclusivamente da fattori biologici, è certo che la biologia gioca un ruolo fondamentale nella nostra vita sessuale.

  • shares
  • Mail