Le canzoni di Pasqua per i bambini più famose da cantare in famiglia

Continuiamo a parlare della Pasqua, dedicandoci in questo caso invece che delle leccornie che ci prepariamo a gustare, dei dolci che ci faranno impazzire di gioia e renderanno più caloriche le nostre giornate, dei pranzi con parenti e amici o, ancora, dei lavoretti da fare per abbellire tavole e case, di un altro momento di dolcezza.

Parlando di dolcezza come non pensare ai bambini? Dopo averli impegnati nella preparazione di alcuni lavori per creare animaletti, giochi e suppellettili per tavole colorate e preparate con cura e passione, oggi pensiamo all'intrattenimento. Cosa c'è di meglio, quindi, se non pensare alle canzoni di Pasqua per i bambini più famose da cantare in famiglia?

Ecco alcune canzoncine e filastrocche raccolte navigando in rete:

Buona Pasqua!

Nei miei sogni ho immaginato
un grande uovo colorato.
Per chi era? Per la gente
dall’Oriente all’Occidente:
pieno, pieno di sorprese
destinate ad ogni paese.
C’era dentro la saggezza
e poi tanta tenerezza,
l’altruismo, la bontà,
gioia in grande quantità.
Tanta pace, tanto amore
da riempire ogni cuore.

E’ Pasqua

“E’ pasqua!”, cantano in coro
mille campane d’oro.
Sulle chiesine, sulle cattedrali,
che dolci trilli, che ricami d’ali!
Bimbi e agnelli giocano tra i fiori.
Una speranza nasce in tutti i cuori.
E tra gli squilli, le corolle e i canti
si sentono più buoni tutti quanti.

Nell’uovo di Pasqua

Nell’uovo di Pasqua che mai ci sarà?
C’è forse nascosta la felicità?
Apritelo piano se no, la per là,
la dolce sorpresa scappare potrà.

Una campana

Una campana
piccina, piccina
con la sua voce
fresca e argentina
si sveglia all’alba
tutta contenta
nessuna nuvola
più la spaventa.
Dondola dondola
nel cielo blu
e dice a tutti:
“Risorto è Gesù!”.

Uccellino venuto dal bosco

Uccellino venuto dal bosco,
che piangendo fuggivi,
cos’hai visto laggiù?
Ho veduto di sotto gli ulivi,
sanguinare Gesù.
Uccellino venuto dal monte,
che scappavi veloce,
cos’hai visto lassù?
Ho veduto tre uomini in croce,
ed in mezzo c’era Gesù.
Uccellino venuto dal piano,
che cinguetti nel volo,
cos’hai visto laggiù?
Ho veduto dal bianco lenzuolo,
risvegliarsi Gesù.

Pasqua

Suonate, campane vicine e lontane:
Gesù era morto e oggi è risorto.
Suonate, campane:
a tutti narrate che è giorno di festa,
che il cuor si ridesta.
Gesù era morto:
per noi è risorto.
Campane, suonate
Gesù salutate.

Foto | da Flickr di Massimo Visonà

  • shares
  • Mail