Le poesie di Pasqua per i bambini da recitare a tavola con la famiglia

Continuiamo a parlare di Pasqua e, anche oggi, dedichiamoci a tutto ciò che accompagna questo periodo. Feste in famiglia, pranzi, decorazioni, squisite ricette, cioccolato in tutte le forme e dappertutto, lavoretti per abbellire la nostra casa e, naturalmente, canzoncine e poesie dedicate a questo importante giorno.

Oggi, allora, ci dedichiamo ad un momento importante per i nostri bambini, ricordandovi quanto sia importante passare del tempo con loro ogni volta che vi è possibile, parlando di poesie di Pasqua per i bambini da recitare a tavola con la famiglia. A seguire, subito dopo il salto, qualche suggerimento.

Pasqua è Pace

Vien un suono da lontano
lieve lieve, piano piano.
Entra dolce in ogni cuore
Come un dono del Signore.
Tutti quanti son felici
tutti quanti sono amici.
Con la Pasqua del Signore
c’è la pace in ogni cuore.

E’ festa, è Pasqua

E’ festa, è Pasqua,
svegliatevi amici!
Le uova a sorpresa,
le rondini e i fiori,
rallegran la Pasqua di vivi colori.
Ma il dono più bello
per noi tutti
è avere la pace e l’amore
in fondo al cuore!

Pasqua

Dentro un uovo di buon cioccolato
vorrei tanto ci fosse una cosa:
non un puffo, un anello,un soldato,
ma un momento di festa gioiosa.
Voglio dirti proprio per questo
ho pregato per voi ieri sera
perché oggi sia un giorno lieto.
Una Pasqua di speranza vera.

Buona Pasqua!

Nei miei sogni ho immaginato
un grande uovo colorato.
Per chi era? Per la gente
dall’Oriente all’Occidente:
pieno, pieno di sorprese
destinate ad ogni paese.
C’era dentro la saggezza
e poi tanta tenerezza,
l’altruismo, la bontà,
gioia in grande quantità.
Tanta pace, tanto amore
da riempire ogni cuore.

Dall’uovo di Pasqua (di Gianni Rodari)

Dall’uovo di Pasqua
è uscito un pulcino
di gesso arancione
col becco turchino.
Ha detto: “Vado,
mi metto in viaggio
e porto a tutti
un grande messaggio”.
E volteggiando di qua e di là
attraversando paesi e città
ha scritto sui muri,
nel cielo e per terra:
“Viva la pace,
abbasso la guerra”.

E’ Pasqua stamattina

E’ Pasqua stamattina,
è Pasqua, mio Signore!
Per questo la collina
si sveglia tutta in fiore.
L’argento degli ulivi
illumina i declivi;
ogni fontana aspetta
con l’acqua benedetta;
campane e campanelle
sono tutte sorelle
festose, umili, chiare
cominciano a cantare.

Campane di Pasqua

Campane di Pasqua festose
che a gloria quest’oggi cantate,
oh voci vicine e lontane
che Cristo risorto annunciate,
ci dite con voci serene:
“Fratelli, vogliatevi bene!
Tendete la mano al fratello,
aprite la braccia al perdono;
nel giorno del Cristo risorto
ognuno risorga più buono!”
E sopra la terra fiorita,
cantate, oh campane sonore,
ch’è bella, ch’è buona la vita,
se schiude la porta all’amore.

Via | postificio

Foto | da Flickr di Lucy 70

  • shares
  • Mail