La ricetta della pasta con salmone fresco e aneto


La pasta con salmone fresco è una valida alternativa alla classica pasta con il salmone affumicato, un primo piatto veloce, semplice e molto delicato, adatto a tutta la famiglia. La pasta con panna e salmone è uno dei più famosi e amati per i giorni di festa, ma è talmente veloce che va benissimo anche per la nostra vita di tutti i giorni, ovviamente a patto di non essere a dieta.

Ingredienti

  • 1 trancio da 300 gr di salmone fresco o surgelato
  • 1 confezione di panna da cucina
  • 1 scalogno
  • 400 gr di pasta corta, tipo pennette o farfalle
  • Sale
  • Pepe
  • Olio extravergine di oliva
  • Aneto

Preparazione
Prendete una padella antiaderente e mettete un filo di olio, fatelo scaldare e poi aggiungete lo scalogno tritato, fatelo dorare e poi mettete il trancio di salmone ben lavato e asciugato. Cuocete il salmone da entrambi i lati per circa 5 minuti. A questo punto prendete il salmone, togliete la pelle e le lische con le mani, spezzettate il salmone e mettetelo di nuovo in padella, unite sale e pepe e completate la cottura per qualche altro minuto. Aggiungete la panna (circa 250 ml-300 ml) e fatela scaldare per qualche minuto.

Nel frattempo lessate la pasta in abbondante acqua salata, scolatela al dente e fate sgocciolare bene tutta l’acqua. Versatela in padella con salmone e panna e mescolate per qualche minuto. Mettete la pasta nei piatti e decorate con qualche rametto di aneto fresco.

Servite la pasta subito, in modo che la panna non si rapprenda.

Varianti
Se volete evitare la panna potete preparare il salmone come da ricetta, poi mettete qualche pomodorino fresco senza semi e pellicina, cuocete tutto e fate un sughetto, condite la pasta e servite.

Foto|da Flickr di maggiejane

  • shares
  • Mail