Lo smalto ispirato alle mestruazioni

smalti strangebeautifulI colori, in tutto, sono dieci ma ce n’è uno solo che attira talmente tanto l’attenzione da lasciare tutti gli altri nell’ombra. Si tratta della collezione Volume V di StrangeBeautiful, limitatissima e piuttosto costosa (79 dollari) ideata da Jane Schub. Che, per precisa scelta, non segue le tendenze del momento e non crea smalti come tutti gli altri, né nel finish né nella sostanza, tanto meno nei nomi. Ciascuno di essi porta infatti il nome della materia che ha ispirato l’ideazione dello smalto stesso e tra loro, appunto, spicca quello ispirato al sangue mestruale dell’ultimo giorno del ciclo.

I commenti in giro per la Rete sono unanimi e decisamente negativi: che motivo c’è, se non un intento puramente provocatorio e fine a se stesso, di riferirsi a quel particolare tono di rosso scurissimo virante al marrone con la definizione prescelta, quando è una tonalità che potrebbe essere descritta in mille altri modi? Eppure se da lì viene l’ispirazione perché mai avrebbe dovuto la designer essere politically correct tutti i costi? Di sicuro c’è la voglia di provocazione che si evince anche dalla scelta di altri nomi, come per esempio il viola color livido. Voi che ne pensate? Lo comprereste uno smalto che si chiama "ultimo giorno di mestruazioni"?

Via | BellaSugar

  • shares
  • Mail